Real Madrid-Juventus, 36 gradi: chiesti Timeout

Il grande caldo sta avvolgendo l’Europa, in particolar modo quella meridionale e, dunque, anche la Spagna. Madrid è immersa nella grande calura oramai da giorni, con i termometri della capitale spagnola che oggi segnavano ben trentasei gradi all’ombra (!), davvero troppo per rimanere in casa ma anche solo per passeggiare per alcune persone.

Anche giocare una partita di calcio potrebbe essere molto difficile. Stasera, come tutta Europa attende, a Madrid il Real di Ancelotti e la Juventus di Allegri si sfideranno per la semifinale di ritorno di Champions League. L’afa potrebbe costringere i giocatori a giocare al risparmio, certo, ma potrebbe anche causar loro problemi di respirazione e di ventilazione in generale. Per la serata, inoltre, sono previsti almeno 30 gradi, che non scenderanno troppo fino al fischio finale.

Le due squadre, dunque, in particolar modo i bianconeri, avrebbero chiesto all’Uefa la possibilità di avere due time-out per squadra (uno per tempo). Il massimo organo calcistico continentale risponderà alla richiesta prima del calcio di inizio, dopo aver valutato le condizioni atmosferiche della capitale spagnola. Si attendono sviluppi. Sarà una sfida caliente.