Rinnovo Contratto Ranocchia solo se Capitano dell'Inter

Il nome di Andrea Ranocchia tiene banco in casa nerazzurra nelle ultime settimane, sia per le trattative legate al rinnovo del contratto sia per capire se sarà lui o meno il nuovo capitano dell’Inter. Tante le voce accavallatesi in questi giorni, ma nelle ultime ore sembra che il tutto si stia delineando: l’umbro sarà l’erede della fascia indossata negli ultimi quindici anni da Javier Zanetti e, di riflesso, apporrà la firma anche sul rinnovo di contratto col club di Thohir. Vediamo, però, nel dettaglio come e quanto le due vicende sono legate.

Dopo che si era diffusa la voce che il nuovo capitano potesse essere Vidic, sembra che Walter Mazzarri e lo spogliatoio nerazzurro si siano decisi a premiare Ranocchia con l’investitura ufficiale, che avverrà non appena il difensore giungerà a Pinzolo per il ritiro. Tra l’altro, nelle ultime ore è arrivata anche la benedizione di Beppe Bergomi che segue quella di qualche tempo fa di Zanetti, due grandi ex che quella fascia l’hanno portata per diversi anni (7 Bergomi, 15 Zanetti) e che hanno onorato al meglio questo delicato ruolo. Una volta chiuso il discorso fascia, si procederà al rinnovo di contratto.

Ranocchia dovrebbe firmare con l’Inter fino al 2018, con un ingaggio che dovrebbe assestarsi intorno ai 2.2 milioni, più bonus legati al rendimento individuale e di squadra. Col rinnovo di contratto di Ranocchia, l’Inter dovrebbe sistemare definitivamente il reparto dei centrali difensivi: l’unico punto interrogativo resta quello del quinto centrale. Perso Rolando e con Campagnaro in dubbio, non è da escludere la candidatura del giovane Donkor, prodotto del vivaio interista, come ultimo tassello per la difesa.

Leggi anche–> Bergomi: “Ranocchia capitano? Se lo merita”

Leggi anche–> Zanetti: “Ho indicato Ranocchia come capitano”

Leggi anche–> Inter, Vidic nuovo Capitano?