Roberto Baggio e il Buddismo, le non contraddizioni dell’ex Juventus

Molti si saranno sicuramente chiesti: “Come fa Roberto Baggio a far combaciare la sua fede con il fatto che è un cacciatore?”. Probabilmente poi si saranno risposti: “Ciò dimostra che è poco serio, perché si auto-contraddice”. In realtà, non c’è nessuna contraddizione, anche se può apparire così. Infatti, Baggio non è un buddhista ma è un buddista (appartenente all’associazione Soka Gakkai) ed Buddhismo e Buddismo, erroneamente ritenute la stessa cosa, sono in realtà due fedi completamente diverse. Il Buddhismo venne fondato circa 2500 anni fa nell’India del nord da Siddharta Gauthama soprannominato il Buddha o anche Shakyamuni; mentre la Soka Gakkai venne fondata nel 1930 dal maestro elementare Makiguchi Tsunesaburo e si basa sugli insegnamenti (anche se probabilmente tali insegnamenti sono stati modificati dalla Soka Gakkai) del monaco Tendai giapponese Nichiren Daishonin (1222-1282), il quale riformò il buddhismo originario (una sorta di Martin Lutero dell’est). Inoltre, il monaco giapponese si autoproclamo il Budda Originario (AdhiBuddha) .

Come detto in precedenza le differenze tra il buddhismo ed il buddismo sono molteplici, la più banale è che al buddismo non appartiene la famosa icona del Buddha con le gambe incrociate ed inoltre non è prevista la meditazione nè si recitano i sutra, ad eccezione di quello del Loto. Non va nemmeno dimenticato che il buddhismo rifiuta la ricerca spasmodica della ricchezza mentre Baggio anni fa (1993-1994) investì in una miniera d’oro peruviana (miniera poi rivelatasi una truffa).

L’insegnamento più importante del buddhismo è quello secondo il quale non bisogna provocare la morte di nessun essere vivente, è a questo proposito è celebre la frase di Siddharta: “È più importante impedire ad un animale di soffrire o di morire, piuttosto che restare seduti a contemplare i mali dell’universo pregando in compagnia dei sacerdoti”, per cui il buddhismo impedisce categoricamente di praticare la caccia, mentre il buddismo non impedisce questa occupazione. Per cui l’ex Divin Codino non contraddice ne se stesso ne la sua fede.

Leggi anche: