Robinho resta al Milan: un rinnovo che non accontenta tutti

Ieri sera in Via Turati è arrivata la conferma che, alla fine, il tormentone Robinho in casa rossonera è giunto alla conclusione. La società e l’entourage del brasiliano sono giunti all’accordo per il rinnovo, un rinnovo che si è prolungato non di un anno ma bensì di due fino al 30 giugno 2016.

Ma, prendendo in considerazione gli ultimi due anni di Robinho in rossonero, abbastanza spenti e poco brillanti, questo rinnovo lascia perplessi molti poichè il calciatore brasiliano non si è messo in mostra con chissà quali grandi giocate e prestazioni ogni qualvolta il mister Allegri lo ha chiamato in causa. Dai primi allenamenti a Milanello, lui assieme a Boateng, è risultato quello più in forma ma per poter affermare che “il periodo buio è passato” è ancora troppo presto.

Robinho 2014

La speranza è dunque quella di vedere cambiamenti e miglioramenti da parte del numero 7 brasiliano, altrimenti questo rinnovo verrà visto come un ulteriore “blocco” per il decollo del mercato rossonero.

Leggi anche -> Rinnovo Robinho: i motivi del prolungamento

Leggi anche ->  Calciomercato Milan: non bastano 2 milioni per …

Leggi anche -> Amichevoli estive Milan: ecco il programma dei rossoneri