Roma-Palermo 1-2, Garcia: “Nostro presidente è fantastico”

Prova a smorzare i toni della polemica con la società Rudi Garcia, nel post gara di Roma-Palermo 1-2 sottolinea ancora:Il nostro presidente è fantastico”. Parole che lo stesso tecnico francese aveva già pronunciato ieri in conferenza tra un rimprovero e l’altro verso la dirigenza, e che ha voluto ribadire stasera. “Sono state riprese solo alcune cose che ho detto: quando dico che siamo in fase di crescita, che abbiamo un presidente fantastico, nessuno lo ha ripreso. Abbiamo la fortuna di avere una società americana con grande visione del futuro. Ho fatto in modo di proteggere tutti, di dare tempo a questa squadra. Roma non si è fatta in un giorno e per la Roma è lo stesso: dobbiamo migliorare, dobbiamo crescere”.

Poi ovviamente si passa alla partita di oggi, con una sconfitta indolore ma comunque fastidiosa:Odio perdere. Mi assumo le responsabilità della sconfitta, ho messo in campo una squadra senza automatismi, ma ho voluto premiare chi non ha potuto mai giocare. Erano stanchi, ma oggi non era importante, contava raggiungere la Champions. Bella la festa con i tifosi e credo che il Capitano si sia tenuto il 300esimo gol per la prossima stagione”.

Poi, alcune battute sulla famosa conferenza all’indomani di Juventus-Roma 3-2: “Non c’entra niente quello che ho detto ieri con quello che ho detto il 5 ottobre. Mi pare che la Juventus sia ad un passo dal Triplete. Quando parlo, c’è sempre una verità specifica. Il 5 ottobre abbiamo perso gol per tre gol irregolari e i miei ragazzi li ho sentiti io nello spogliatoio, dire che tanto al massimo saremmo arrivati secondi. E’ quello che ho voluto fare, caricare la squadra. Se non l’avessi fatto, non saremmo arrivati neanche in Europa League“.

ROMA-PALERMO 1-2: I VIDEO GOL