Roma-Spal: ingresso vietato per la bandiera di Federico Aldrovandi

Roma-Spal vietato ingresso per la bandiera di Federico Aldrovandi

Increscioso episodio successo ieri durante la partita di Serie A tra Roma e Spal. I tifosi ospiti della Spal, arrivati in buon numero all’Olimpico per sostenere la loro squadra, hanno deciso di stare in silenzio per tutta la partita, in quanto è stato negato loro il permesso di portare nel loro settore, la bandiera di Federico Aldrovandi, giovane tifoso della Spal, morto il 24 settembre 2007.

La vicenda giudiziaria di questo giovane e sfortunato ragazzo, ha occupato le pagine dei giornali per tanti anni, in quanto è stato ucciso a manganellate da 4 poliziotti, che sono stati condannati  a 3 anni e 6 mesi di reclusione, per omicidio in eccesso colposo.

Un episodio, quello che è successo ieri a Roma, che ha macchiato parzialmente una bella serata di calcio, e che ha fatto tornare in mente la terribile vicenda di un giovane tifoso, al quale è stata tolta la vita in modo barbaro e violento.

Una scelta che ha rovinato in partenza la serata dei tifosi della Spal e che forse sarebbe potuta essere evitata con un pò di buonsenso, anche per non riaprire la ferita di una famiglia, alla quale è stato tolto un giovane figlio in un modo atroce.