Highlights Salernitana-Avellino 3-1: Video Sintesi Sky Sport

La Salernitana scende in campo con: Strakosha, Franco, Pestrin, Lanzaro, Colombo, Gabionetta, Sciaudone, Eusepi, Bovo, Schiavi, Donnarumma. L’Avellino risponde con Frattali, Arini, Biraschi, Gavazzi, Tavano, Zito, Visconti, Nitriansky, Rea, Insigne e Trotta. Un derby bellissimo, in cui in meno di un quarto d’ora succede davvero di tutto, i granata si fanno pericolosi a più riprese con Sciaudone che coglie il palo, e Gabionetta che dà spettacolo. Dall’altra parte nei primi minuti le azioni si susseguono dalla destra con Trotta pericoloso a più riprese.

12° minuto: azione sulla fascia destra di Gabionetta che serve Sciaudone in verticale, tiro parato, palla ripresa emessa al centro, batti e ribatti e lo stesso Gabionetta si inventa un tiro al volo con la palla che entra dopo aver preso il palo. Salernitana in vantaggio. L’Avellino batte al centro e pareggia, grazie ad un tiro di Zito non trattenuto da Strakosha con che Trotta raccoglie da pochi passi e mette in rete. La Salernitana accusa il colpo e nel giro di due minuti gli irpini rischiano di segnare di nuovo. Ora è l’Avellino che gioca meglio e arrivano pericoli a raffica dalla fascia destra.

Al 22esimo però i granata vanno ancora in gol ma a Donnarumma viene fischiato un fuorigioco millimetrico. Le palle gol si susseguono da una parte e dall’altra. La difesa della Salernitana a tratti sembra disorganizzata e quando l’Avellino scende dalla sinistra spesso di trova in superiorità numerica. Al 40esimo i granata si fanno ancora pericolosi, e invocano un calcio di rigore per un presunto fallo su Sciaudone, ma l’arbitro lascia proseguire. Al 42esimo è invece Tavano a provarci da fuori. Poi ancora Eusepi dall’altra parte ha un grande pallone ma vien fermato. Gabionetta poi tenta un tiro ma Frattali è attento.

Finisce 1-1 la prima frazione, con spettacolo sul campo e sugli spalti. Forse meglio l’Avellino che ha gestito con più personalità. Non ha convinto la difesa della Salernitana, spesso scoperta. Migliori in campo, Sciaudone per i granata e Zito per i biancoverdi.

Secondo tempo: Parte la ripresa e l’Avellino ha una colossale palla gol con Gavazzi che colpisce male e Strakosha mette in angolo. Torrente nell’intervallo ha sostuito Eusepi, mandando in campo Coda e al quinto minuto fa anche il secondo cambio mandando in campo Moro per Sciaudone. L’Avellino è padrone del campo ma come spesso accade nel calcio alla prima palla offensiva della Salernitana arriva il gol. Un lancio da centrocampo di Pestrin per Gabionetta che si inventa un gol che manda in disibilio l’Arechi. Donnarumma tre minuti dopo rischia di fare il 3-1, ma cicca la palla.

L’Avellino però si rialza e un’azione di Trotta dalla sinistra fa si che gli irpini vadano ancora vicinissimi al pareggio. Gli irpini ci provano e i granata sono sulle gambe. Si ferma anche Gabionetta stremato e acciaccato. L’Avellino ci prova in tutti i modi ma la Salernitana regge e a tempo scaduto una giocata di Donnarumma mette Troianiello davanti al portiere che segna il 3-1. Meritava l’Avellino, ma vince la Salernitana.

 

Leggi anche: