Sampdoria-Juventus 0-1, Marotta: “Scudetto dal sapore speciale”

Al termine di 90 minuti ad alta intensità, che hanno regalato la vittoria finale e lo scudetto alla Juventus, è intervenuto ai microfoni di Sky Sport, all’uscita dagli spogliatoi, un “alticcio” Beppe Marotta, che ha commentato così il suo quarto Scudetto in 5 anni da dirigente della Juve: “Non mi aspettavo di vincere 4 scudetti in 5 anni, – ammette – ma credo che l’arrivo del presidente Andrea Agnelli abbia dato grande senso di appartenenza a tutti questi professionisti. Abbiamo aperto un percorso vincente, – prosegue l’AD – arricchito da acquisti di allenatori e giocatori sempre mirati.”

Marotta ha poi colto alcune differenze tra le vittorie straordinarie di questi quattro tricolori: “Questo Scudetto ha un sapore speciale, per come era iniziato, innanzitutto, con l’accoglienza indecorosa offerta dagli scettici da Allegri, catapultatosi in un ambiente importante in poche ore, dopo un destabilizzante addio di Antonio Conte. Grande merito va, dunque, a Max, – aggiunge – perchè si è reso protagonista di una gestione perfetta della rosa, nella quale è riuscito a trasmettere gradualmente le sue idee a giocatori che potevano essere stanchi di vincere.”

Ora è tempo di Champions League, di concentrare tutte le energie psico-fisiche sul Real Madrid di Cristiano Ronaldo e Carlo Ancelotti: “Arriviamo alla semifinale di Champions consapevoli dei nostri mezzi, sapendo di aver chiuso il discorso Scudetto in anticipo, coronando quella che è fino adesso è stata una stagione straordinaria.”

Leggi anche –> Sampdoria-Juventus 0-1, Allegri: “Annata Straordinaria”

Leggi anche –> Scudetto Juventus 2015, bianconeri Campioni d’Italia