VOTA QUESTA NOTIZIA

La Gazzetta dello Sport di quest’oggi riporta un confronto statistico tra i centrocampi di Sampdoria e Milan che ieri si sono sfidati nel primo anticipo del quarto turno di Serie A.

Sono finalmente arrivati i tre punti dopo due sconfitte consecutive che per nulla avevano lasciato soddisfatti tifosi e tecnico. Ieri il Milan è riuscito a vincere per 1-0 sul campo di una delle squadre più in forma di questo avvio di campionato, mostrando il ritrovato ”killer instinct” di Bacca e un giro palla nettamente più veloce rispetto alle precedenti uscite.

La nota stonata è però quella che questa mattina sottolinea La Gazzetta dello Sport che confronta i dati statistici dei centrocampi delle due formazioni scese in campo mostrando come la linea mediana blucerchiata sia stata molto più efficace di quella rossonera: infatti, i centrocampisti doriani hanno giocato in totale 195 palloni contro i soli 157 del Milan, recuperando ben nove palloni in più (23 contro 14). In particolare è stato Sosa, con i suoi soli 32 palloni giocati con ben nove palle perse, a far registrare i numeri peggiori tra i tre centrocampisti rossoneri.

Unica statistica positiva di serata è quella legata al numero di palle perse: infatti, il centrocampo milanista ha perso solo 35 palloni contro i 38 doriani.

Che a centrocampo ci fossero lacune non colmate in sede di mercato è cosa risaputa ed è altrettanto risaputo che il gioco di Montella prevede centrocampisti di qualità in grado di far girare palla in maniera veloce ed efficace, cosa che attualmente risulta molto difficile, anche se ieri qualche segnale positivo rispetto alla disastrosa gara contro l’Udinese lo si è visto.

Leggi anche: