Si è conclusa nel primo pomeriggio la conferenza stampa pre – Sampdoria – Milan per Cristian Brocchi. Andiamo a vedere quali sono stati i punti salienti affrontati dal neo-allenatore dei rossoneri.

Brocchi, come riportato da Milan News, tende subito a precisare di non avere in mente alcuna rivoluzione, ma di pretendere molto impegno da parte di tutti:

“Sarei presuntuoso se domani si vedessero subito le mie idee. I maghi non esistono. Domani voglio vedere un 5% da parte dei ragazzi di avvicinamento alle mie richieste in settimana. Questo vorrebbe dire di avere la consapevolezza di iniziare un percorso. Non parlo solo dal punto di vista tattico, ma anche di atteggiamento. In questa settimana ho notato grande voglia, spero che tutti mi diano dei segnali che si stanno giocando qualcosa di importante”.

Il modulo sarà un 4-3-1-2, con Bonaventura trequartista:

“Ha le caratteristiche per fare il trequartista – dice Brocchi – E’ chiaro che servono delle conoscenze di squadra ce ti permettono di interprestare al meglio il gioco. E’ importante lavorare sui principi di gioco, non ci sono posizione fisse perchè in quel ruolo potrebbe trovarsi anche una mezzala. Una volta che capisci i movimenti da fare diventa tutto più facile”.

Un messaggio anche agli attaccanti, che dovranno sacrificarsi in difesa:

“Non so cosa sia successo nell’ultimo periodo. Gli attaccanti devono trovare il modo per calciare in porta e che riempano l’area. L’unica cosa che chiederò a tutti gli attaccanti è che devono avere una certa interprestazione della gara sia in fase offensiva che difensiva. Non possiamo pensare di giocare senza attaccanti che aiutano e che si sacrificano per la squadra”.

Poi uno a Mario Balotelli, che deve sfruttare al meglio quest’ultima chance offertagli dal Mister:

“Se un giocatore pensa di risolvere le partite da solo non va bene. Ho trovato Mario molto voglioso, mi ha promesso che lui cercherà di dare tutti in questo ultimo periodo. In passato sapeva benissimo che avrebbe avuto altre chance, ma ora sa che non ne avrà più. La speranza è ceh possa usare queste ultime gare per far vedere le sue qualità. Per me è importante che in queste partite dimostri di essere davvero legato alla maglia del Milan”.

La gara sarà un punto di partenza:

“Domani sarei contento di vedere questo 5% perchè vuol dire che hanno capito quello che chiedo. In settimana c’è stato comunque di più di questo 5%. Dopo la partita di domenica, potremmo entrare in maniera maggiore in alcune situazioni di gioco e sulla partita che abbiamo giocato. Il tempo è poco, ma ci deve bastare. Dobbiamo farsì che tutto si faccia nel più breve tempo possibile”.

LEGGI ANCHE:

Milan, L’Asta per Niang Parte Da 15 Milioni

Bacca, un primato non invidiabile quest’anno