Sarri Conferenza Stampa Napoli-Juventus: “Ci vuole anima e cuore”

Quella che verrà, né per la città, né per i tifosi, è una partita qualunque. E anche lui, che della tattica ne ha fatto un’ossessione, lo ha già capito e ha deciso, per una volta, di puntare su altro. E’ un Maurizio Sarri in versione inedita quello che ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della partita che metterà di fronte il suo Napoli e la Juventus alle 20.45 di sabato al San Paolo.

“Contro la Juventus sarà una partita da anima e cuore, della tattica non mi interessa”, ha detto il tecnico. Un tecnico che non si fida dei bianconeri, né del periodo di crisi che, evidentemente, i ragazzi di Allegri stanno attraversnado. “I bianconeri non sono in crisi. La Juve ha vinto nove giorni fa contro il City a Manchester” ha fatto notare, prima di dare anche una chiave di lettura al campionato. “La Juve può vincere dieci partite consecutive, l’Inter non ancora. Ha beneficiato di qualche episodio, abbiamo poche certezze. Sui bianconeri molte di più”.

Ma se la Juve piange dopo il pareggio con il Frosinone, il Napoli di certo non ride. Dopo i dieci gol rifilati a Brugge e Lazio, gli uomini di Sarri si sono fermati davanti alla difesa del Carpi, dando nuova forza alle solite voci che vorrebbero un Napoli poco concentrate contro le “piccole”.

“A Carpi non sono mancate le motivazioni – ha garantito mister Sarri – Alla squadra non sono venuti bene gli ultimi dieci metri di campo. Non è cambiata la mia idea sul calcio a Napoli. So che la pressione è tanta, ma io sono sereno perché lo avevo messo in conto”. Quella con la Juve, anche per Sarri, può essere la gara della vera ripartenza. E, perché no, la gara dell’inizio di un amore col San Paolo.

NAPOLI-JUVENTUS: TUTTE LE NOTIZIE