Sassuolo-Juventus 1-0, Buffon: "Serve umiltà"

Dopo la sconfitta per 1-0 contro il Sassuolo, Gigi Buffon ha denunciato ufficialmente la crisi della Juventus. Arrabbiato e deluso dalla prestazione della squadra, il numero uno della Nazionale italiana si è così espresso ai microfoni di Mediaset Premium: “Sono molto deluso del primo tempo che abbiamo fatto: se fossimo una squadra di provincia  sarei soddisfatto della reazione che abbiamo avuto nella ripresa giocando in 10 ma siamo la Juve e conoscendo gli obiettivi di questa società sono amareggiato”.

Il portiere bianconero ha poi continuato: “Questa sconfitta non ci voleva dopo le buone prestazioni fatte nelle gare precedenti dove eravamo in crescita: le scusanti potevano starci qualche partita fa ma dopo i rientri degli infortunati e dopo 2-3 gare dove giochi bene non possiamo fare un passo indietro. Penso che abbiamo una rosa valida dove si possono intercambiare gli uomini senza problemi ma se in una gara non vinci un contrasto e non fai tre passaggi di fila non si va da nessuna parte”.

Infine, il capitano ha detto la sua sulla direzione di gara a dir poco discutibile: “Non ce l’avevo con l’arbitro, ho solo parlato con rispetto accettando le sue decisioni. Dobbiamo finirla di discutere le decisioni arbitrali, perchè gli arbitri quando sbagliano, a tuo favore e a tuo sfavore, lo fanno in buona fede. Tutto ciò non deve diventare un’alibi. Da quando sono alla Juventus non mi sono mai aggrappato a questo, perchè i primi colpevoli siamo noi”.

Leggi anche