Sassuolo-Milan 1-1 (Trofeo Tim), le pagelle: Suso positivo

Il Milan trova il pareggio allo scadere contro il Sassuolo nella finale del Trofeo Tim e ai rigori ha la meglio dei neroverdi di Di Francesco. Durante i 45 minuti di gara la formazione rossonera ha trovato diverse difficoltà nel contenere le folate offensive degli uomini di Di Francesco ma alla fine con l’uomo che non ti aspetti, ovvero Antonio Nocerino, ha trovato il pareggio con una rete di pregevole fattura. Positive le indicazioni da Suso, in buona forma, e anche Abate, seppur siano in molti a non essere ancora al meglio.

Ecco le pagelle di Sassuolo-Milan 1-1:

  • DONNARUMMA 6.5: grande personalità per il giovane portiere del Milan che para due rigori, uno a Berardi e un altro ad Acerbi. Nulla può sulla rete di Duncan, ma i segnali di crescita che manda allo staff tecnico sono importanti. Con lui e Gabriel i rossoneri dovrebbero essere coperti per diversi anni in futuro.
  • ABATE 6: buoni segnali di crescita dal biondo terzino del Milan. La forma fisica inizia ad essere molto buona e con l’inizio di campionato che si avvicina può essere una delle più belle note del Trofeo Tim 2015. Paura per uno scontro di gioco che lo tiene fermo qualche minuto, ma subito dopo torna in campo.
  • MEXES 5.5: brilla più in attacco dove dopo un quarto d’ora sfiora un altro gol d’autore. Sempre pericoloso quando sale in area, seppur in difesa non sia del tutto impermeabile. Segnali comunque positivi da colui che dovrebbe guidare la difesa del Milan a partire dalla prima giornata. (PALETTA 6: pur con la valigia in mano, mostra grande personalità e professionalità. Sempre preciso nell’anticipo, pur non essendo impegnato in particolar modo dagli attaccanti del Sassuolo).
  • ROMAGNOLI 5.5: un po’ incerto e sicuramente emozionato per il suo esordio dall’inizio col Milan. Qualche incertezza, soprattutto quando dalle sue parti c’è il sempre rapido Berardi. Mostra comunque evidenti segnali di crescita e con Mihajlovic alla guida non potrà che essere una certezza.
  • ANTONELLI 5.5: Sapendo forse di dover lasciare il posto a De Sciglio dopo qualche minuto, non mostra grandissimo impegno. Prova qualche lancio, con palla che finisce nel vuoto. Il miglior Antonelli deve fare di più. (DE SCIGLIO 5: torna il difensore timido e poco propositivo visto da mesi ormai. Urge un cambio di rotta. Gli basterebbe guardare la partita fatta contro l’Inter un’oretta prima. Deve migliorare, altrimenti il posto da titolare inizierà a vacillare e Mihajlovic non perderà tempo nel sostituirlo).
  • MAURI 5: non si vede quasi mai in campo se non per qualche semplicissimo passaggio. Un’amichevole di 45 minuti non può essere motivo di giudizio, ma il vero Mauri deve fare qualcosa in più e regalare maggiore fantasie alla manovra rossonera. (NOCERINO 7: ottima gara, come sempre carismatica, dell’ex Parma. Bellissima la perla con cui regala il pareggio ai rossoneri, decisivo anche il rigore per la vittoria. Vuole giocarsi la conferma in rossonero e magari ritagliarsi il suo spazio al Milan).
  • MONTOLIVO 5.5: prestazione abbastanza scialba quella del capitano del Milan. Poche le invenzioni per gli attaccanti rossoneri e inoltre anche il rigore sbagliato che avrebbe potuto regalare la vittoria al Sassuolo. Da rivedere: urge avere il miglior Montolivo per il campionato, altrimenti rischia di fare panchina.
  • SUSO 6.5: buone indicazioni dallo spagnolo che, pur divorandosi un’ottima chance a inizio gara, mostra ottime qualità. Pesano sicuramente le voci che lo vogliono lontano da Milano nelle prossime ore. Ma la domanda che in molti si faranno è perchè non dargli una chance?
  • CERCI 5: ancora una volta male e troppo poco per uno delle sue qualità. Fuori forma da settimane, bisogna capire se il Milan effettivamente lo confermerà o meno. Se resterà rossonero sarà necessario recuperarlo a pieno per evitare un Torres bis.
  • MATRI 6: impegno e grinta non mancano, assieme a Niang è l’attaccante che maggiormente ha lavorato da inizio ritiro (Luiz Adriano e Bacca esclusi essendo arrivati qualche settimana fa). può essere lui il sostituto in casa del francese: chance di riscatto dopo quanto visto due stagioni fa con la maglia del Milan?

Leggi anche: