Sassuolo-Milan 3-2, Inzaghi: “Spero di restare”

Bestia nera del Milan, il bombardiere Berardi fa crollare nuovamente il Milan in questa stagione. Gara impostata bene dai rossoneri, ma giocare bene non basta, occorre sfruttare al massimo ogni occasione, anche se dalla tua non c’è il benestare dell’arbitro di turno, ma questo Pippo Inzaghi lo sa bene, e intervistato dai microfoni di Sky così commenta la gara: “Difficile commentare queste cose, devi solo accettarle: due episodi dubbi, tutti e due contro. Cadi quando ti danno un gol che non è entrato e forse anche il 2-0 era in fuorigioco”.

Pesa sulle sorti della gara anche l’espulsione di Bonaventura, un episodio da considerare a sfavore. Gara da dimenticare e cestinare. Sicuramente questo Milan oggi meritava di più, anche se: ” La squadra è stata brava a reagire e nel momento in cui stavamo giocando un grandissimo calcio, è arrivata l’espulsione di Bonaventura. Il primo giallo non c’era, il secondo è molto dubbio. Poi quando resti in 10 a 35 gradi è dura, la squadra ha voluto vincerla, mi è piaciuta l’atteggiamento”.

Nonostante tutto Pippo Inzaghi non molla, anzi, dimostra di tenere a questa squadra e alla panchina rossonera quando afferma: “Mi piacerebbe rigiocarla in parità numerica“. Una  frase che va oltre la semplice voglia di rivincita, perchè dimostra come il tecnico ha voglia di disputare sempre nuove partite con questa squadra. il suo futuro, adesso, è tutto da verificare.

SASSUOLO-MILAN 3-2: GLI HIGHLIGHTS