Sassuolo-Milan 4-3, Allegri: ''Avevamo preparato la partita ma l'abbiamo sbagliata''

Al termine della partita tra Sassuolo e Milan, vinta dai padroni di casa per 4 reti a 3, Massimiliano Allegri ha parlato ai microfoni di SkySport 24. Il tecnico livornese parte commentando il match di questa sera: ”E’  stata una sconfitta brutta e strana. Al 12mo eravamo in vantaggio per 2 a 0 e sembrava tutto semplice. Abbiamo preso due goal nello stesso modo, il Sassuolo ha fatto bene, noi abbiamo commesso tanti errori e nel finale siamo stati sfortunati. Non si può fare una trasferta di questo tipo. Avevamo preparato la partita ma purtroppo l’abbiamo sbagliata”

Allegri si dimostra comunque sereno, anche di fronte ai soli 6 punti che separano il Milan dal quartultimo posto: ”La partita non è andata come credevamo. C’è da lavorare anche in vista della Coppa Italia e del turno di Champions – spiega – Il futuro non fa paura ma bisogna avere una tensione diversa durante la partita.”

Gli viene chiesto se l’obiettivo del campionato sia, ormai, la salvezza e Allegri replica: ”No però i punti sono pochi, dobbiamo iniziare a fare risultati diversi ma avevamo  buon Sassolo e difesa con calo di tensione. Abbiamo lavorato tanto per alzare il livello di concentrazione,  in alcune partite ci sono stati cali, in altre no – prosegue Allegri – Non credo che c’entri la mia comunicazione di addio a fine stagione, basta pensare alla partita con l’Atalanta e a stasera con due goal di vantaggio nei primi minuti. Ci sono una serie di componenti che determinano la crisi attuale, i giocatori, la Società.”

Matri Milan

Si conclude l’intervista chiedendo ad Allegri se c’è una scelta relativa al mercato che, potendo tornare  indietro, non rifarebbe, facendo chiaro riferimento ad Alessandro Matri, e il tecnico risponde: ”Matri è stato preso per trovare un sostituto a Pazzini infortunato da affiancare a Balotelli, cercavamo di formare la coppia dell’anno scorso. La Società ha fatto il possibile sul mercato, il Milan dovrebbe avere una classifica diversa”

Rispetto alla sua permanenza sulla panchina del Milan per i prossimi sei mesi, Allegri replica: ”Sarà la Società a decidere, io sono sereno per tutto quello che ho fatto e che faccio. Ci sono annate in cui le cose no vanno bene. Quest’anno paghiamo molto e la rimonta è difficile”

Leggi anche -> Campionato Primavera, Inter-Milan 0-2: i rossoneri sorpassano i cugini

Leggi anche -> Derby Primavera, Inter-Milan 0-2: Filippo Galli soddisfatto della prestazione