Sassuolo-Milan, Inzaghi: "Sarà un bel banco di prova"

Conferenza stampa e partenza per Reggio Emilia, è questo il pomeriggio di Pippo Inzaghi. Conclusa la rifinitura e già diramata la lista dei convocati per Sassuolo-Milan, il tecnico piacentino ha risposto alle domande dei giornalisti presenti in Stazione Centrale prima della partenza per Reggio Emilia sul Frecciarossa 1000. L’obiettivo, rivelato nei giorni scorsi e confermato durante la conferenza stampa, è quello di far punti: “Dobbiamo fare in modo che quella di sabato non sia un punto isolato, ma un punto d’inizio. Contro il Sassuolo avremo lo spirito giusto. Abbiamo dimostrato che siamo capaci di battere anche squadre come la Roma quando giochiamo da squadra. Ci serve continuità e quello di domani sarà un bel banco di prova”.

L’assenza di Menez non deve condizionare questo Milan che, senza il francese, ha dimostrato di saper far bene: “Menez ha fatto una stagione straordinaria e con lui abbiamo disputato delle partite da squadra, ma il Milan non può dipendere da un solo giocatore”. Bisognerà fare attenzione al Sassuolo che non ha nulla da perdere e affronterà i rossoneri a viso aperto: “Il Sassuolo ha dimostrato di essere una squadra compatta. Noi cercheremo di essere noi stessi, nonostante qualche problemino ci sia”.

Ha ancora alcuni nodi da sciogliere mister Inzaghi che deve decidere ancora quale difesa schierare nella formazione titolare: “Devo ragionare su chi mettere a sinistra tra Bonera, Bocchetti e Zaccardo. Antonelli e De Sciglio sono infortunati e anche Calabria e Felicioli non stanno bene”. I rossoneri ritrovano El Shaarawy che però non partirà titolare: “Si capisce ancor di più ora quanto Stephan ci sia mancato. Credo abbia un 20-30 minuti nelle gambe e se sarà necessario ci affideremo a lui. I giovani come Mastalli vanno inseriti quando lo si riterrà opportuno, so di averlo a disposizione e se ne avremo necessità so di poter contare su un giocatore pronto per giocare a questi livelli“.

TUTTE LE NOTIZIE SU SASSUOLO-MILAN

Leggi anche: