Sassuolo-Milan, Massimiliano Allegri: "I ragazzi devono tenersi pronti"

Il Mister Allegri, alla vigilia della sfida Sassuolo-Milan valida per la 19^ giornata di Serie A, apre la conferenza stampa parlando del match contro gli emiliani, partita delicata da non sottovalutare, e di come i rossoneri si apprestano ad affrontarla.

Il tecnico rossonero comincia parlando della condizione della squadra:  “L’allenamento è andato bene, arriviamo con una buona vittoria fatta sull’Atalanta, ma abbiamo bisogno di un’altra prestazione buona per dare seguito ai risultati. Stanno rientrando tutti: settimana prossima si riavvicineranno Abate, Muntari e Birsa. La squadra è in grado di fare un buon girone di ritorno”.

Sempre Allegri sull’atteggiamento da tenere diversamente dalla partita con l’Atalanta: “I ragazzi si devono tenere pronti. Dobbiamo ricordarci di molte partite del girone di andata, soprattutto con squadre che sulla carta dovrebbero essere inferiori a noi. Vince la squadra che merita e noi abbiamo vinto poco. Ci sarà rispetto del Sassuolo, con Chievo e Fiorentina hanno fatto una buona partita. Per loro è una partita importante, cercheranno dei punti per la salvezza. Fare punti nel girone di ritorno è più difficile”.

Riguardo la formazione che domani scenderà in campo, l’allenatore non scioglie tutti i dubbi, ma precisa: “Montolivo sarà a disposizione. Nocerino ha fatto una buona partita lunedì, sta tornando suoi sui livelli. Coppia centrale? Domani gioca Zapata, valuterò il suo di ruolo”.

Quindi dice la sua sui nuovi acquisti presentati in settimana , su Honda:  “Ha portato un’ondata di entusiasmo in più rispetto a quella che avevamo. È un giocatore che ha voglia di mettersi in mostra e dimostrare al campionato italiano le sue qualità. E’ un buon acquisto, deve inserirsi e capire. Si è allenato 2-3 giorni con la squadra, è in netto miglioramento”, passa al difensore francese Rami: “Non vede l’ora di giocare, ha una grande forza fisica. Sarà utile per questa squadra. E’ un giocatore di spessore, ne avevamo bisogno. Non so dove giocherà, dovrò valutare se farlo giocare”.

Keisuke Honda

Sui possibili rinforzi a gennaio “Mi aspetto un buon mercato in estate e in gennaio. Mi ricordo a gennaio il primo anno gli arrivi di MVB e Cassano. Siamo tanti e devono andare via dei giocatori per trovare spazio in altre squadre. E se ce ne fosse possibilità la società saprebbe cosa fare”.

E su Matri, giocatore che il tecnico ha fortemente voluto ma che, per via del suo percorso non brillante, è pronto ad andare via dal Milan, dice: “La società farà le sue valutazioni. Ci è stato utile, mi sono dispiaciuti i fischi per lui di lunedì. Ha lavorato per la squadra. E a calcio, senza centroavanti, non puoi giocare a parte se non hai Messi”.

Grande ex della partita Allegri non dimentica il suo passato con il Sassuolo:  “I ragazzi mi hanno fatto vincere il campionato di serie C, sono legato. Oltre al valore professionale ci sono dei valori umani che ci portiamo dentro. Di Francesco ha completato l’opera dopo gli anni fatti con Pioli, Pea e Mandorlini. Questo è il merito della società per il lavoro che ha fatto e per la gente”.

Passa quindi a un altro importante impegno a cui i rossoneri prenderanno parte, la Coppa Italia“La Coppa Italia può e deve essere una strada per arrivare in Europa League. Per due anni siamo stati vicini alla finale, un anno siamo usciti a un quarto di finale. Lo Spezia sta facendo un buon campionato in Serie B. Dovremo avere il giusto atteggiamento”.

Infine conclude la conferenza stampa con una battuta su Pazzini, ancora non al meglio: “Sta migliorando ed è migliorato. E’ importante averlo. Lunedì non gli ho dato la possibilità di giocarlo, avrà spazio in Coppa Italia”.

 

Leggi anche-> Calciomercato Milan: ecco l’identikit del centrocampista che serve

Leggi anche-> Primavera, Derby Inter-Milan: Sfida per tentare il sorpasso in classifica