Sassuolo-Milan: niente trasferta per la Curva Sud per protesta

Il calcio italiano non sta vivendo per niente un bel periodo, a partire dalle tifoserie che negli ultimi mesi non sono certo potute essere il massimo dal punto di vista sportivo a causa di diversi avvenimenti: ma a rovinare il tutto, talvolta c’è anche la voglia di sfruttare l’evento da parte di alcuni presidenti che cercano di marciare letteralmente sull’amore e la passione delle persone.

Sarà stato questo, o forse anche la voglia di vedere un incasso degno di nota, a spingere la dirigenza del Sassuolo ad aumentare il prezzo dei biglietti per il settore ospiti: considerando l’elevato numero di sostenitori rossoneri che avrebbe raggiunto l’Emilia, il prezzo del settore ospiti è arrivato addirittura a 40 euro, una cifra enorme per un settore strettamente popolare. Questo dunque sarà il motivo che spingerà la Curva Sud, storico covo del tifo rossonero, a dire no alla trasferta in terra emiliana, per via di prezzi altamente fuori le righe per una gara non di cartello, ma anzi di bassa attrattiva.

“Come abbiamo già comunicato precedentemente in riunione la Curva Sud Milano non parteciperà alla trasferta di Sassuolo, perché è inconcepibile che il biglietto per un settore popolare costi 40 EURO !!! Non lamentiamoci se gli stadi sono tristi e vuoti, con questi prezzi è impossibile seguire la propria squadra del cuore! Volete riempire i settori con i bambini? Chiedete ai loro genitori se sono disposti a spendere queste cifre”, queste le durissime parole con un comunicato da parte dei tifosi.

Ci si aspetta quanto meno una risposta chiarificatrice dalla dirigenza del club neroverde.

Leggi anche ->  Milan-Atletico Madrid: ecco le info per i biglietti dell’andata

Leggi anche -> Milan, mercato ferme: e intanto il progetto giovani…