Scambio Guarin-Vucinic, Ventola: "E' stato giusto bloccare tutto"

Si è parlato molto di lui negli ultimi mesi, soprattutto da quando Thohir è arrivato all’Inter. Sì perché è stato un calciatore menzionato dallo stesso magnate indonesiano, che ha mostrato apprezzamento verso di lui: stiamo parlando di Nicola Ventola, ex attaccante barese in forza alla squadra nerazzurra dal 2001 al 2004 (se si esclude una breve parentesi relativa al prestito al Siena).

L’ex calciatore, è tornato a parlare della squadra milanese e lo ha fatto in merito allo scambio Guarin-Vucinic. Riguardo a tale scambio di mercato, ha espresso tutta la sua comprensione nei confronti dei nerazzurri ed ha giudicato giusto bloccare lo scambio tra il colombiano e il montenegrino.

“Non c’è motivo di arrabbiarsi con Thohir. Fare uno scambio del genere a metà stagione non serviva all’Inter, e il tutto è stato giustamente bloccato. Non è facile gestire una situazione del genere a migliaia di chilometri di distanza, non conoscendo di preciso le dinamiche delle trattative e tutto quello che sta intorno”. Sono queste le parole del centravanti pugliese in merito allo scambio.

Thohir Inter

Riguardo i primi mesi di presidenza di Erick Thohir, Ventola afferma:  “E’ un anno di transizione. Credo che già dalla prossima estate cambieranno tante cose a livello dirigenziale, magari con l’inserimento di qualche uomo di fiducia. Thohir è una persona di successo, quello che tocca diventa oro. Qui in America (luogo in cui attualmente vive ndr) il suo nome è conosciuto, è un uomo di successo. Gli va dato tempo, i risultati arriveranno”.

Infine, commenta le parole del tycoon asiatico, riferite all’apprezzamento nei suoi confronti: “Ci siamo scambiati qualche sms, l’ho ringraziato per avermi menzionato. E’ chiaro, quella era l’Inter di Ronaldo, ma il fatto che abbia parlato bene di me fa senza dubbio piacere”.

Leggi anche -> Notizie Inter, Thohir: “Il mio giocatore preferito? Ventola”

Leggi anche -> Ex Calciatori Inter, Ventola: “Che onore le parole di Thohir”