Scandalo alla Fifa: arrestati 6 dirigenti per corruzione, Blatter indagato

Joseph Blatter, presidente della Fifa, è indagato, e sei alti dirigenti dello stesso organismo sono stati arrestati dall’FBI per corruzione, frode, riciclaggio di denaro e associazione per delinquere. Una vera e propria bufera quella che si è abbattuta questa mattina sul massimo organismo calcistico mondiale, per di più a due giorni dalle elezioni presidenziali, in cui Blatter cerca l’ennesima riconferma.

Come riportato dalla Gazzetta dello Sport, i sei dirigenti sono stati arrestati questa mattina a Zurigo e avrebbero preso bustarelle per 100 milioni di dollari. Tra gli arrestati c’è Jack Warren, dal 1990 al 2011 a capo della Concacaf, la Federazione Calcistica Americana. L’inchiesta è partita infatti proprio in America dagli uomini del FBI, e gli arresti sono il frutto di una lunga indagine sulla corruzione.

Corruzione endemica, come afferma uno degli uomini che ha partecipato agli arresti, in una rivelazione al New York Times: “Ci ha colpito il fatto di quanto sia andata avanti nel tempo, la corruzione toccava ogni parte della Fifa, era il suo modo di fare business, era istituzionalizzata”. In particolare, sotto accusa c’è l’assegnazione del Mondiale del 2022 al Qatar, su cui si sono state da subito sospetti, oltre a sfruttamento di diritti televisivi e accordi di marketing.