Scandalo Calcioscommesse, Galliani e Lotito coinvolti?

L’indagine sul calcioscommesse “Dirty Soccer”, che ha portato a 50 arresti, prosegue e si arricchisce di nuovi dettagli. Secondo alcune intercettazioni telefoniche, riportate da La Gazzetta dello Sport e facenti parte degli atti dell’inchiesta del filone di Catanzaro, emergono infatti i nomi di Galliani, Lotito ed Infront. L’amministratore delegato del Milan, il presidente della Lazio e Infront vengono tirati in ballo, nel corso di una telefonata, da Galigani, ex dirigente di società sportive, e Di Nicola, DS dell’Aquila.

A citare per primo Lotito è Di Nicola che nel corso della telefonata chiede a Galigani: “Dimmi una cosa, lui – in riferimento al presidente dei biancocelesti – è proprietario di Lazio, Salernitana, Bari e Brescia?” Nella risposta dell’ex dirigente ecco quindi emergere anche il nome di Adriano Galliani: “Lui (Lotito ndr), insieme a Infront e Galliani, hanno preso il Brescia. Infront è Galliani“. Di Nicola di conseguenza conclude: “Quindi Lazio, Bari, Salernitana e Brescia”.

Nel corso della telefonata tra Galigani e Di Nicola si fa riferimento anche a una presunta influenza di Lotito sul presidente della FIGC Tavecchio e del presidente della Lega Pro Macalli: “Sono due rinc… nella mani di Lotito che li ricatta”, sostiene Galigani.

CALCIOSCOMMESSE: TUTTE LE NOTIZIE