Scandalo Catania Calcio, Palazzi: le richieste del Procuratore

VOTA QUESTA NOTIZIA

È il giorno del processo quello odierno per il Catania Calcio coinvolto nello scandalo scommesse. Il procuratore Stefano Palazzi ha già chiaro il quadro della situazione e le richieste da effettuare in Tribunale durante l’udienza: Antonino Pulvirenti, che nel corso degli interrogatori si è mostrato disponibile al patteggiamento, verrà sanzionato con una squalifica di almeno 5 anni, una squalifica di 5 anni più tre dovrebbe spettare invece a Pablo Cosentino che non si è presentato in aula; il Catania Calcio, indagato per responsabilità diretta nello scandalo, dovrebbe, secondo le richieste del Procuratore Palazzi, essere retrocesso in Lega Pro con alcuni punti di penalizzazione, probabilmente cinque.

Queste dunque le richieste che Palazzi dovrebbe presentare ad apertura del processo sul Calcio Catania e le relative sanzioni che, con ogni probabilità, spetteranno all’allora presidente del club Pulvirenti, all’ex AD Cosentino e alla società. Sanzioni che diverranno definitive qualora la corte dei giudici del Tribunale Figc si dirà favorevole. Sono ancora da capire invece le sanzioni che riguarderanno gli altri imputati, ovvero Piero Di Luzio, Gianluca Impellizzeri e Fernando Arbotti.

Leggi anche: