Scandalo Catania, Pulvirenti ha confessato: “Comprato 5 partite”

VOTA QUESTA NOTIZIA

Antonino Pulvirenti ha confessato. E’ quanto emerge dal lungo interrogatorio tenutosi all’interno della Procura di Catania: il numero uno del Calcio Catania ha ammesso di avere comprato le ultime 5 partite del campionato di Serie B, a partire da Varese-Catania, vinta 0-3 dagli etnei. Il presidente del sodalizio rossoblù ha, inoltre, rivelato di aver investito una somma pari a 100.000 euro per ogni match, per cercare di salvare la sua squadra.

Al termine degli eterni interrogatori di garanzia, è intervenuto all’uscita dal Palazzo di Giustizia il Procuratore della provincia siciliana Giovanni Salvi, che ha commentato così l’esito dell’incontro: “Il presidente Pulvirenti ha ammesso di aver comprato le partite a 100mila euro l’una e di averlo fatto per salvare il Catania. Allo stesso tempo, – ha aggiunto – ha negato di avere fatto scommesse.”

In bilico, invece, la sesta sfida, Catania-Avellino finita 1-0 per i padroni di casa, sulla quale gli inquirenti continuano a lavorare con estrema attenzione. In relazione a questa gara, dubbi sul possibile coinvolgimento di Claudio Lotito, dichiaratosi estraneo alla vicenda.

Leggi anche –> Scandalo Catania, Interrogatorio Cosentino: “Non so nulla”

Leggi anche –> Scandalo Catania, Cosentino si è dimesso