Scandalo Fifa: Arrestati 6 funzionari per corruzione

Un vero e proprio scandalo quello che si è abbattuto alla Fifa: sei alti funzionari del massimo organismo calcistico a livello mondiale sono stati arrestati stamattina a Zurigo dalle autorità statunitensi del  FBI per corruzione, frode, riciclaggio di denaro e associazione per delinquere, nel periodo di tempo che riguarda gli ultimi 20 anni di gestione. Stando a quanto ha diramato l’Ufficio Federale di Giustizia Svizzero, i sei dirigenti sono sospettati si aver accettato bustarelle per ben 100 milioni di dollari.

Anche il presidente Josepeh Blatter è indagato, anche se per ora non sembra direttamente coinvolto. Trai i nomi degli arrestati, che ora sono in carcere in attesa di essere estradati, spiccano quelli di Jeffrey Webb (Cayman), Eugenio Figueredo (Uruguay), Jack Warren (Trinidad & Tobago) ed Eduardo Li della Costa Rica. Come riporta la Gazzetta dello Sport,l’inchiesta è partita dal FBI e riguardava una storia di corruzione all’interno della Concacaf, la federazione calcistica americana.

A essere sotto inchiesta sono, oltre ad accordi di marketing e sfruttamento di diritti televisivi, l’assegnazione di due mondiali, tra cui quello del Qatar del 2022, su cui infatti c’erano già state varie voci su una presunta corruzione. Un funzionario dell’inchiesta ha affermato al New York Times che “Ci ha colpito il fatto di quanto sia andata avanti nel tempo, la corruzione toccava ogni parte della Fifa, era il suo modo di fare business, era istituzionalizzata”.

Per Blatter, attaccato duramente da Diego Armando Maradona qualche giorno fa, un durissimo colpo in vista delle imminenti elezioni presidenziali della Fifa che si terranno tra due giorni.