Scandalo Scommesse Catania, Abodi: “Siamo sgomenti”

La notizia delle partite comprate dal Catania e del conseguente arresto di Pulvirenti, non ha potuto lasciare indifferente la Lega Serie B. Il presidente Abodi ha voluto commentare la vicenda e si è detto sconcertato per quanto accaduto e sta accadendo a Catania. Nella bufera è finita sì la società siciliana, ma a risentirne è l’intera Serie B, sporcata dallo scandalo del calcioscommesse: “La prima reazione è un grande dolore, perché – prosegue il presidente Abodi ogni giorno lavoriamo per rendere credibile e aumentare la reputazione del nostro contesto e dunque questa notizia ci lascia sgomenti”.

Lo scandalo scommesse di Catania non può però fermare la Lega Serie B che deve proseguire il proprio lavoro e reagire immediatamente a tale scandalo: “Dobbiamo immediatamente reagire e continuare il nostro lavoro. L’impegno verrà ulteriormente moltiplicato”. Abodi chiede che si faccia chiarezza quanto prima e si augura che episodi del genere possano essere scongiurati in futuro: “Mi auguro che la questione venga chiarita, che si sappia quanto prima la verità e che comunque, di fronte a certi fenomeni, in caso di conferma vi sia una risposta dura, – conclude Abodi che faccia capire che il nostro mondo non ammette nessun tipo di accordo o accomodamento che ne mortifichi campo e valore sportivo della competizione”.

Leggi anche: