Scarcerati Dodici Tifosi della Lazio Arrestati in Polonia

Arrivano buone notizie dalla Polonia per alcuni dei 18 tifosi laziali arrestati lo scorso 28 Novembre poche ore prima della partita di Europa League tra Legia Varsavia e appunto Lazio. Dodici di questi saranno scarcerati nei prossimi giorni se e solo se verrà pagata una cauzione di 7500 euro mentre, per gli altri sei, i tempi dovrebbero essere un pò più lunghi.

Il portavoce della Procura di Varsavia, Przemyslaw Nowak, si è così espresso: “Tutti i tifosi stanno riconoscendo i fatti, hanno accettato pene di carcere con la condizionale e si sono impegnati a rispettare l’interdizione di non assistere a partite di squadre polacche“. Una vicenda che quindi non è ancora volta completamente al termine che lascia presagire importanti spiragli verso una risoluzione che, fino a qualche giorno fa, sembrava assai difficile.

Tifosi della Lazio a Varsavia

E’ stato difatti necessario l’intervento del Governo Italiano, con il Ministro degli Esteri, Emma Bonino, in primis per cercare di trovare una soluzione a questo tipo di incidente diplomatico anche se, dalla Polonia, non c’è stata una grossa mano. Sembrano infatti tutt’ora ancora poco chiare alcune dinamiche, soprattutto nella fase nel fermo e nell’arresto dei tifosi laziali.

Leggi anche –> Tifosi laziali fermati prima di Legia Varsavia-Lazio