Scontri Tifosi-Polizia a Bruxelles, Sommossa contro il Terrorismo

Continuano i momenti di tensione a Bruxelles. Dopo gli attacchi terroristici verificatisi nei giorni scorsi, oggi sono scesi in campo un gruppo di tifosi di calcio. Una sommossa contro il terrorismo caratterizzata da alcuni scontri tra tifosi e polizia.

Secondo le notizie provenienti da Bruxelles erano circa 450 i tifosi che, radunati in Place de la Bourse, hanno manifestato contro il terrorismo. Tutti vestiti di nero (alcuni con passamontagna e/o cappucci) e ubriachi, provenienti dalla città di Vilvorde, i tifosi gridavano lo slogan “Hooligan belgi, siamo a casa nostra”. Si trattava prevalentemente di esponenti dell’estrema destra. Nel corso della sommossa è intervenuta la polizia: precedentemente infatti era stato disposto un divieto dalle autorità per impedire tali manifestazioni.

Divieto che non è stato ascoltato: “Siamo stati avvertiti della loro venuta e constato che nulla è stato fatto per impedire ciò – ha dichiarato Yvan Mayeur, sindaco di Bruxelles -. Mi aspetto una reazione dal Governo Federale”.

Leggi anche: