Scudetto 2013-2014 alla Roma? Garcia ci crede: "Mai dire mai"

Rudi Garcia classe 1964, dal 12 giugno 2013 tecnico dell’ As Roma, alla vigilia del recupero di campionato Roma-Parma, non esclude di poter agganciare la Juventus al primo posto: “Sono ottimista, positivo e ambizioso. E dobbiamo essere tutti così soprattutto all’interno dello spogliatoio. Dobbiamo guardare in alto, è il modo migliore per ottenere qualcosa”.

L’ipotetica vittoria dei giallorossi stasera, avvicinerebbe i capitolini ancora di più alla capolista: “Dobbiamo vincere più partite possibili e abbiamo bisogno che la Juve perda punti, anche con qualche pareggio. Il nostro obiettivo resta il secondo posto, ma se si apre la possibilità di andare più in alto bisogna provare a essere presenti. Finché la matematica non ci condanna dobbiamo crederci, abbiamo già visto in altri campionati rimonte impossibili. Percentuali? Non sono bravo in questo gioco, penso a vincere domani”.

Vincere col Parma, consentirebbe ai giallorossi di portarsi a +21 sulla Fiorentina e con lo scontro diretto a favore: “L’obiettivo era tornare in Europa, ora siamo molto vicini alla Champions, ma speriamo di entrarci senza preliminari. Vinciamo domani, poi ne parleremo dopo la partita, prima delle gare di Champions, che per il momento giocheranno altri…

La qualificazione in Champions sarebbe un incentivo economico importante per la società ma rafforzerebbe anche l’appetibilità della piazza romana: “E’ sempre più facile fare la grande rosa con i soldi, ma dipende dalla forza economica. Sul discorso economico, ne sanno di più Baldissoni e Pallotta, ma intanto abbiamo fatto in modo di mettere un po’ di soldi in cassa e costruito una rosa che sta dimostrando che possiamo fare delle grandi cose”.

Garcia è determinato, ci crede fermamente allo scudetto. La Roma agli occhi di tutti sta facendo un campionato straordinario e anche i numeri lo dimostrano. Campionato che per quanto riguarda la volata dei giallorossi non è sicuramente “poco allenante” o “di basso livello”. Se la Roma riuscisse a vincere questo scudetto, si parlerà di un’ impresa storica per anni, se lo dovesse portare a casa la Juventus si parlerà solo ed esclusivamente di campionato mediocre. Come dice il Mister: “Chi vince scrive la storia, i secondi al massimo la leggono”.

Leggi anche –> Roma, Garcia: “Spero che il Napoli vinca con la Juventus”

Leggi anche –> La voce del tifo: Juventus, meglio il record di 100 punti o l’Europa League?