Seedorf "taglia" Robinho: il Milan vuole cedere il brasiliano

Il Milan si prepara ad affrontare il doppio, abbordabile, turno consecutivo in casa contro Catania e Livorno, con possibili sei punti da conquistare che avvicinerebbero ancor di più la formazione di mister Seedorf all’Europa League che solo fino a qualche settimana fa sembrava più che difficile. Per i rossoneri entusiasmo a mille e voglia di far ricredere i tifosi che mai come quest anno hanno tanti motivi per cui essere delusi.

Proprio nelle delusioni più grandi rientra il brasiliano Robinho, attaccante molto duttile che, sulla carta, potrebbe essere utilissimo a mister Seedorf. L’allenatore olandese non sembra puntare molto sul calciatore ex Real Madrid, che pure è fermo ai box a causa di un infortunio: le sue deludenti prestazioni in questo campionato non hanno soddisfatto la dirigenza che da tempo è al lavoro per cercare una soluzione per il futuro di un attaccante che fino a due anni fa era tra i migliori in Europa nel suo ruolo.

Per lui, atteso dal rientro a breve, ma che potrebbe essere oscurato dal contemporaneo ritorno in campo di Stephan El Shaarawy, inizia dunque il momento più delicato della carriera: vuole tornare in Brasile dopo le ultime due stagioni da totale flop al Milan, ma allo stesso tempo c’è il problema della mancanza di acquirenti, anche considerando la forte crisi dei maggiori club brasiliani, tra cui il Santos in cui è cresciuto e che difficilmente potrebbe sobbarcarsi un ingaggio importante come quello di Robinho.

Leggi anche: