Serie A 2014-15: la Top 11 della 35a Giornata

Cala il sipario anche sulla 35a giornata di Serie A che ha visto frenare le prime quattro del campionato e vincere milanesi e genovesi. Nella top 11 stilata da CalcioNow.it trovano posto, disposti secondo un 3-5-1-1, Mirante in porta, Rossettini, Feddal e Biava in difesa, Tino Costa, Missiroli, Soriano, Ilicic e Hernanes nel centrocampo a cinque e in avanti Mertens dietro l’unica punta Destro. In panchina torna Gian Piero Gasperini.

MIRANTE. Straordinario. Nega al Napoli la vittoria con le sue miracolose parate sulle conclusioni di Higuain e Hamsik in particolare. Non ha colpe sui gol di Gabbiadini e Mertens.

ROSSETTINI. Regala al Cagliari un punto prezioso in una partita difficile come quella contro la Juventus. Suo il gol di risposta alla rete di Pogba.

FEDDAL. Buona la prestazione del difensore gialloblu in Parma-Napoli. Vigile nel primo tempo, cala nel finale a causa della stanchezza, del tutto naturale in un match contro una squadra come quella azzurra.

BIAVA. Due salvataggi sulla linea permettono all‘Atalanta di portare a casa i tre punti. L’ex risulta essere la vera maledizione del Palermo che nella 35a giornata di campionato esce dal Barbera sconfitto.

TINO COSTA. È un Genoa strepitoso quello che travolge il Torino nel posticipo della 35a giornata di Serie A e tra i trascinatori rossoblu figura Tino Costa che ha fatto esplodere il Marassi con la sua splendida doppietta.

MISSIROLI. Regala tre punti al suo Sassuolo, spedisce il Cesena in Serie B. Il suo gol, siglato al minuto 69′, rimarrà impresso nella memoria dei neroverdi che in quello dei romagnoli: potente destro ad uscire e palla sotto l’incrocio dei pali.

SORIANO. Impeccabile sia in fase di non possesso che in fase di possesso palla, in difesa come in attacco. Con la sua doppietta dà il via al successo blucerchiato.

ILICIC. La Fiorentina conquista il derby toscano grazie a un grande Ilicic. L’ex Palermo segna, ancora una volta, una doppietta che permette a mister Montella e ai suoi uomini di remare a gonfie vele verso traguardi europei.

HERNANES. Anche lui autore di una doppietta vincente contro una Lazio ridimensionata dalle espulsioni. Proprio grazie ai suoi gol l’Inter mette in tasca tre punti che permettono ai nerazzurri di mantenere vivo il sogno Europa League.

MERTENS. Il suo gol è una nota dolce in una domenica da dimenticare. Nella giornata in cui le romane vengono fermate da Milan e Inter il Napoli non riesce, per merito anche di un buon Parma, di mettere in saccoccia tre punti importanti per il raggiungimento del secondo posto. Mertens, con il suo gol, mette una pezza, regalando il pareggio ed evitando il disastro azzurro.

DESTRO. Così come la Lazio anche la Roma viene punita dal gol dell’ex trasferitosi in terra lombarda. Proprio Destro, infatti, segna in Milan-Roma il gol che permette ai rossoneri di tornare alla vittoria e che fa frenare i capitolini.

ALL. GASPERINI. Il suo Genoa è deciso a conquistarsi un posto in Europa e per farlo affonda, nel match della 35a giornata di campionato, il Torino, squadra rivale. Cinquina che vale oro e che conferma il buon lavoro fatto da mister Gasperini nel corso di questi anni al Genoa.

Top 11 35a giornata Serie A 2014-15

TUTTE LE NOTIZIE SULLA SERIE A 2014-15