Serie A 2014-15: la Top 11 della 36a Giornata

Si è conclusa anche la terzultima giornata del campionato di Serie A 2014-15. Nessuna sorpresa, fatta eccezione per il Sassuolo che batte grazie a uno straordinario Berardi il Milan. Vincono le romane così come, a fatica, il Napoli. Nella top 11 della 36a giornata stilata da CalcioNow.it trovano quindi posto neroverdi, biancocelesti, giallorossi e azzurri. Modulo 4-2-4 con Eusebio Di Francesco accomodato sulla panchina. In porta troviamo Sorrentino; Moras, Gentiletti, Rodriguez e Torosidis completano il reparto arretrato; il centrocampo vede protagonisti Nainggolan e Bertolacci; in attacco invece spazio agli ispiratissimi Mertens, Iago Falque, Berardi e Maxi Lopez.

SORRENTINO. È perfettamente in partita e, con le sue parate e grazie anche al gol di Vazquez, permette al Palermo di ottenere i tre punti e spedisce il Cagliari in Serie B. Nel primo tempo non si lascia incantare da Avelar e compie una miracolosa parata sul tiro di Farias; nella ripresa è impeccabile.

MORAS. Sbaglia, concedendo il gol all’Empoli, ma riesce perfettamente a rimediare al suo errore agganciando il gol del pareggio al 24′. Perdonato anche grazie al gol di Sala che consegna la vittoria all’Hellas Verona.

GENTILETTI. Fondamentale. Rientrato dal terribile infortunio rimediato qualche mese fa nel match contro il Genoa, si mostra in perfetta condizione contro la Sampdoria e segna il gol che permette alla Lazio di portare a casa i tre punti. Un importante ritorno in vista del derby con la Roma.

RODRIGUEZ. La Fiorentina super il Parma per 3-0 e ad aprire le danze è Rodriguez che di testa, su evoluzione calcio di punizione, appoggia in rete battendo Mirante.

TOROSIDIS. A Gentiletti risponde Torosidis. Il difensore della Roma, al 65′, coglie un cross di Nainggolan e deposita in rete la sfera vale il definitivo 2-1.

NAINGGOLAN. Protagonista in Roma-Udinese con gol e assist. È il belga a rispondere a Perica con il gol dell’1-1 ed è ancora il centrocampista a servire il cross a Torosidis in occasione della rete del 2-1. Sul finale di partita, all’81’, coglie anche un palo.

BERTOLACCI. Indispensabile. Nel match contro l’Atalanta si mostra come uno dei giocatori più in forma. Serve a Pavoletti l’assist per il gol del pareggio e porta in vantaggio il Genoa con uno splendido gol: il centrocampista supera con un tunnel Cherubin e infila la sfera nell’angolino alle spalle di Sportiello.

MERTENS. Man of the match. Se non ci fosse stato lui il Napoli sarebbe stata una squadra spenta e si sarebbe fatto dominare da un Defrel in splendida forma. Mertens, invece, chiama sull’attenti i suoi rimediando allo svantaggio subito con il suo gol e servendo a Gabbiadini il pallone del 2-1. La squadra azzurra abbassa nuovamente la guardia subendo la rete del 2-2 firmato ancora Defrel, ma Mertens fa di più e al 57′ piazza sul secondo palo il gol che vale il definitivo 3-2.

IAGO FALQUE. Doppietta per Mertens, doppietta anche per Iago Falque che firma per ben due volte il poker del Genoa con due tiri di sinistro a giro.

BERARDI. Fenomenale. Quando vede rossonero si accende e in occasione di Sassuolo-Milan fa tris! Tre gol al Diavolo che precipita ancora una volta nell’inferno. Certo la direzione di gara non è stata delle migliori, ma Berardi si è sempre fatto trovare al posto giusto, nel momento giusto (o quasi).

MAXI LOPEZ. Doppietta anche per l’attaccante del Torino che contro la sua ex squadra, il Chievo, dà il meglio di sé e consegna ai granata la vittoria. Sfiora il tris, ma resta comunque uno dei migliori in campo.

ALL. DI FRANCESCO. Il suo Sassuolo continua a regalare gioie. Un campionato disputato egregiamente e una squadra ben organizzata, il lavoro di Di Francesco è eccellente e anche nel match contro il Milan il suo Sassuolo non delude, tutt’altro.

Top 11 36 giornata Serie A 2014-15

TUTTE LE NOTIZIE SULLA SERIE A 2014-15