Serie A 2015-2016: la Top 11 della 18a Giornata

L’Epifania porta via le feste, ma fa tornare la Serie A 2015-2016 con la 18a giornata di campionato e, di conseguenza, la nostra top 11. 4-3-1-2 è la formazione che schieriamo in campo con Maran invece a sedere sulla panchina. Gli undici top di questa giornata sono quindi Mirante; Zaccardo, Miranda, Dainelli, Danilo; Pepe, Hamsik, Giaccherini; Soriano; Insigne, Cassano.

MIRANTE. Spreca molto il Milan, non perde un colpo Mirante che con i suoi interventi ha impedito alla formazione rossonera di volgere a proprio favore il match della 18a giornata Milan-Bologna.

ZACCARDO. Il Carpi all’Olimpico ferma la Lazio. La partita si conclude a reti inviolate. Decisivo in tal senso è Zaccardo che è sempre attento a tutto. Costante la sua presenza durante i 90 minuti, impeccabile in fase difensiva.

MIRANDA. Regge il muro difensivo dell’Inter. Nella sfida contro l’Empoli, infatti, Juan Jesus mostra il lato peggiore di sé e al brasiliano classe 84 spetta un doppio lavoro che svolge egregiamente.

DAINELLI. Non viene schierato dal 1′, entra a partita in corso al posto dell’infortunato Gamberini e non delude. Si mostra subito decisivo firmando, in un match difficile come quello contro la Roma, il gol 2-2, ovvero del momentaneo pareggio del Chievo.

DANILO. Uno dei migliori in campo in Udinese-Atalanta. Il difensore bianconero diviene un vero e proprio ostacolo per Denis e compagni, una garanzia per la squadra di Colantuono.

PEPE. Entra all’81’ e ha tempo di segnare un gol unico e fondamentale. Un gol quasi invisibile, solo la goal line technology poteva evidenziarlo, ma che la Roma ricorderà bene perché ne ha negato la vittoria.

HAMSIK. 300 partite in Serie A festeggiate come meglio non si poteva. Prestazione top coronata dal gol che regala al suo Napoli la vittoria. Il capitano è tornato!

GIACCHERINI. Giustiziere a San Siro. Il gol dell’ultimo minuto, quello che fa crollare il Milan di Mihajlovic, è dell’ex Juve che con la maglia del Bologna, agli ordini di mister Donadoni, ha saputo ritrovarsi.

SORIANO. Si intende a meraviglia con Cassano ed è un vero e proprio pericolo in avanti per il Genoa. Nel derby della Lanterna Soriano si trasforma in goleador e ne segna due ai nemici di sempre, i rossoblu. Suo, tra l’altro, il gol della vittoria.

INSIGNE. Gol da cineteca, da vedere, rivedere e vedere ancora. Così Lorenzo Insigne sblocca il match del San Paolo Napoli-Torino, così lascia a bocca aperta tutti. Spettacolo per tutti, garantisce Lorenzo il Magnifico.

CASSANO. Genoa-Sampdoria è la partita di Cassano. Sentita tanto, giocata molto, molto bene. Il fantasista blucerchiato non segna, ma fa segnare regalando assist a Soriano e Eder in occasione dei gol e spettacolo.

ALL. MARAN. La befana sembrava intenzionata a portare al Chievo solo carbone. Due infortuni nel primo tempo è segno di giornata iniziata male e che potrebbe finire peggio. Maran però valuta bene e sfida la sorte avversa con maestria: Dainelli e Pepe sono gli ingressi che, sul campo del Bentegodi nel match contro la Roma, si riveleranno pedine d’oro per i clivensi. Il primo porta con il suo gol il match sul 2-2, il secondo firma il 3-3 e regala il punto del pareggio.

Top 11 18a Giornata Serie A 2015-2016

TUTTE LE NOTIZIE SULLA SERIE A 2015-16