Serie A 2015-2016: la Top 11 della 19a Giornata

La Serie A 2015-2016 giunge alla sua ultima giornata del girone di andata, la 19a. A laurearsi campione d’inverno è il Napoli e la nostra top 11 premia gli azzurri schiera quindi in panchina Maurizio Sarri e in formazione Albiol, Gabbiadini e Higuain, autore e protagonisti sul campo del successo partenopeo. A completare il 3-4-3 Bizzarri, in porta, Rudiger e Peluso in difesa; Pasciuti, Milinkovic-Savic, Khedira, Pepe a centrocampo e Berardi insieme alla coppia azzurra (Gabbiadini-Higuain) in attacco.

BIZZARRI. Tra i grandi protagonisti del Dall’Ara c’è Bizzarri che mantiene a galla il Chievo parando, quando il match della 19a giornata di Serie A versava ancora sullo 0-0, il rigore assegnato al Bologna e calciato da Mattia Destro.

ALBIOL. È il primo difensore del Napoli a segnare in questo campionato e lo fa in una partita veramente importante per la squadra di Sarri. È con il gol di Albiol che il Napoli si porta in vantaggio e mette in discesa la strada verso la vittoria finale.

RUDIGER. Uno dei migliori in campo della Roma nel match dell’Olimpico contro il Milan. Il difensore porta in vantaggio i giallorossi e sfiora il gol del 2-0. Tutto nel primo tempo, poi nella ripresa, con l’ingresso di Boateng, si spegna un po’, ma resta comunque il migliore dell’undici schierato da Garcia.

PELUSO. È uno dei giocatori che decide le sorti del match del Meazza Inter-Sassuolo e, di conseguenza, la sconfitta dei nerazzurri con in suo provvidenziale intervento quasi sulla linea di porta sulla conclusione di Palacio. Dove non arriva Consigli, arriva Peluso.

PASCIUTI. Dà il via, con il suo gol, al Carpi che nella 19a giornata batte l’Udinese di mister Colantuono. Apre le marcature con il suo primo gol in Serie A, gol importante perché lo fa entrare nella storia del club emiliano-romagnola come primo giocatore a segnare con la medesima casacca in cinque categorie diverse.

MILINKOVIC-SAVIC. La Lazio stende la Fiorentina e tra gli autori della vittoria bianconceleste al Franchi c’è il centrocampista che sfiora il gol diverse volte durante i 90 minuti e riesce a trovarlo solo nei minuti di recupero finali.

KHEDIRA. Continua la sua rimonta la Juventus che, nella 19a giornata del campionato di Serie A, mette a segno la nona vittoria consecutiva. Grande la prestazione, in particolare, di Khedira che diviene fondamentale nelle chiusure e nella fase di ripiegamento. Prestazione coronata dal gol, ciliegina sulla torta.

PEPE. Il 2016 pare essere l’anno di Pepe. Due giornate, due partite disputate (entrambe non dal primo minuto), due gol. A quello contro la Roma, si aggiunge quello segnato contro il Bologna che permette al Chievo di conquistare i tre punti. Numeri da top.

BERARDI. Dal dischetto punisce l’Inter. Il suo gol regala la vittoria al Sassuolo, ma costa ai nerazzurri di Mancini non solo la sconfitta, ma anche il primo posto e il titolo di campione d’inverno.

GABBIADINI. Entra al posto di Higuain e non lo fa rimpiangere. Al Matusa dà spettacolo firmando un “eurogol”: un tiro a giro di sinistro da fuori area, una parabola perfetta che ha steso per la quinta volta Zappino. Manita Napoli, chapeau Gabbiadini.

HIGUAIN. Non può mancare il Pipita nella nostra top 11. Numeri da capogiro quelli dell’attaccante argentino in questa prima parte di campionato che confermano lo stato di salute del giocatore e vengono confermati dalla doppietta rifilata al Frosinone. 18 gol in 19 partite, non serve aggiungere altro.

ALL. SARRI. Il Napoli è campione d’inverno e il merito è tutto suo. La squadra azzurra è, attualmente, la prima forza del campionato di cui è protagonista con il suo gioco, la sua alta vena realizzativa e l’affiatamento di gruppo. Tutte qualità queste che gli azzurri hanno ritrovato grazie alla filosofia di Maurizio Sarri.

Top 11 19a Giornata di Serie A 2015-2016

TUTTE LE NOTIZIE SULLA SERIE A 2015-16