Serie A 2015-2016: la Top 11 della 25a Giornata

Nuovo appuntamento con la top 11 di CalcioNow.it. Conclusa la 25a del campionato di Serie A 2015-2016 hanno meritato di essere schierati nella formazione top di giornata, disposti secondo un 3-4-3, Alastra, Telles, Antonelli, Bonucci, Salah, Cataldi, Bernardeschi, Honda, Babacar, Immobile, Zaza. Allenatore top Max Allegri.

ALASTRA. Alla sua prima in Serie A, ha fatto ciò che ha potuto e non è stato poco visti i 18 anni e il periodaccio della squadra rosanero. Quattro decisive parate con le quali ha negato il gol a Benassi, Bruno Peres e Immobile. Il risultato finale non lo ha premiato, ma lui è certo una nota lieta nel Palermo, forse l’unica.

TELLES. Buona la sua prova e da premiare soprattutto per il salvataggio sulla linea compiuto nel primo tempo. Peccato per la doppia ammonizione.

ANTONELLI. Preciso negli interventi, è uno dei migliori tra i rossoneri. Gestisce bene la fascia sinistra e non si lascia sfuggire nulla.

BONUCCI. Se non ci fosse stato il suo prodigioso salvataggio sulla conclusione di Higuain probabilmente Juventus-Napoli sarebbe andata a finire il altro modo. Un intervento quello del bianconero che vale come un gol.

SALAH. Ottima la prestazione di Salah nel match contro il Carpi, segna e fa segnare confezionando per i suoi compagni due assist al bacio.

CATALDI. Gli manca solo il gol, per il resto la prestazione di Cataldi nel match della 25a giornata di Serie A è da top. Grande qualità e due assist.

BERNARDESCHI. Si muove bene a centrocampo ed è inarrestabile. Crea superiorità numerica e dà diversi suggerimenti ai viola, poi ci mette lo zampino nell’espulsione di Telles.

HONDA. Il migliore del Milan, forse mai visto così da quando indossa la casacca rossonera. Segna il gol della vittoria con un gran tiro della distanza ma c’è del suo anche nel gol di Bacca. Suo è infatti il cross.

ZAZA. Consegna nelle mani della Juventus la vittoria del big match contro il Napoli e il primo posto in classifica. Gol importantissimo il suo che potrebbe aprire il sipario sul quinto scudetto di fila della Vecchia Signora.

IMMOBILE. Fa tutto lui. Si procura e trasforma il calcio di rigore, porta Gonzalez a segnare un autogol nel tentativo di anticiparlo e al 69′ segna, su azione, il gol che vale il definitivo 3-1 granata e la doppietta personale.

BABACAR. Spedisce l’Inter all’inferno firmando nei minuti di recupero finali il gol che vale la vittoria alla Fiorentina, adesso al terzo posto.

ALL. ALLEGRI. Azzecca i cambi facendo uscire Morata per dar spazio a Zaza. L’ex Sassuolo ricambia con un gol d’oro, quello che vale i tre punti, la quindicesima vittoria di fila e il primo posto in classifica.

Top 11 25a Giornata Serie A 2015-16

TUTTE LE NOTIZIE SULLA SERIE A 2015-16