Serie A 2015-2016, la Top 11 della 28a Giornata

La Serie A 2015-2016 ha visto, nel week end appena trascorso, concludersi la 28a giornata di campionato e CalcioNow.it ha stilato la consueta top 11. Un 4-2-3-1 con Consigli; Barzagli, Blanchard, Rudiger, Ghoulam; Duncan, Pjanic; Perisic, Salah, Ljajic; Sansone. In panchina mettiamo l’allenatore della Roma Luciano Spalletti.

CONSIGLI. Nella 28a giornata di Serie A a far festa al Mapei Stadium è il Sassuolo. Battuto il Milan, imbattuto Consigli che con le sue parate, alcune delle quali davvero pregevoli, ha mantenuto inviolata la propria porta.

BARZAGLI. Stratosferico. All'”Atleti Azzurri d’Italia” strappa applausi con una prestazione eccellente, fatta non solo di ottime chiusure in difesa, ma anche di perfette impostazioni di gioco e di gol. Tra i marcatori di Atalanta-Juventus infatti c’è anche Barzagli, autore del gol che ha portato in vantaggio la squadra di Allegri.

BLANCHARD. Prosegue la corsa verso la Salvezza per il Frosinone che in questa 28a giornata di campionato ha battuto l’Udinese. Simbolo è il difensore Blanchars che, contro i bianconeri di Colantuono, ha anche vestito i panni dell’attaccante chiudendo con il suo gol la pratica Udinese.

RUDIGER. C’è in difesa così come in attacco. Chiude, in collaborazione con Manolas, la strada del gol alla Fiorentina e si rende pericoloso con le sue punizioni. I viola tremano, i giallorossi sorridono.

GHOULAM. Top. Importante colonna del Napoli al San Paolo nel match contro il Chievo. Pericoloso in attacco, in particolar modo con i suoi cross, uno dei quali servito a Higuain per pareggiare i conti con la squadra clivense. Autore di una prestazione davvero ottima, Ghoulam sfiora persino il gol.

DUNCAN. Se a centrocampo non c’è storia (praticamente perfetto), in attacco può dirsi lo stesso. Strepitoso il gol segnato dal centrocampista del Sassuolo al Milan. In questa 28a giornata si sostituisce per un attimo a Berardi, incubo per i rossoneri, e fa esplodere il Mapei Stadium segnando al 27′ il gol del vantaggio neroverde.

PJANIC. Immenso. Quella esibita in Roma-Fiorentina è una delle migliori prestazioni di Pjanic che con le sue giocate continua a dar spettacolo. Al 58′ serve un delizioso pallone a Salah che firma il poker e conquista il Chelsea, sempre più deciso a puntar su di lui. Roma permettendo, ovviamente…

PERISIC. Prestazione importante la sua dai primi minuti al termine di Inter-Palermo. Perisic c’è in occasione del gol dell’1-0 nerazzurro, suo è infatti l’assist a Ljajic, ed è ben posizionato anche al 54′ quando con il suo tuffo insacca di testa il gol del definitivo 3-1.

SALAH. Una Roma egiziana batte la Fiorentina all’Olimpico. Doppia la firma di Salah che con la sua doppietta mette a tacere le chiacchiere del fuorigioco in occasione del gol di El Shaarawy e si prende una rivincita con la Fiorentina, club che non ha voluto puntare su di lui.

LJAJIC. Applausi per Ljajic. Apre le marcature di Inter-Palermo con un gol che incanta il pubblico di San Siro. Partita di qualità terminata al 68′ con i complimenti del proprio mister: “Stravedo per Ljajic”.

SANSONE. Il maggiore problema dei difensori rossoneri è proprio Sansone che al Mapei Stadium fa ciò che vuole. Difficile per Zapata e Alex stargli dietro. La dimostrazione? Il gol che ha messo al sicuro la vittoria del Sassuolo.

ALL. SPALLETTI. Roma faraonica, quai scontato con El Shaarawy e Salah in rosa e così in forma, ma è di Spalletti il merito più grande. Da quando il tecnico toscano è tornato sulla panchina dei giallorossi, la Roma ha compiuto una importante rimonta anche a scapito di dirette concorrenti, proprio come avvenuto nella 28a giornata di Serie A contro la Fiorentina.

Top 11 28a Giornata Serie A 2015-2016

TUTTE LE NOTIZIE SULLA SERIE A 2015-16