Serie A 2015-2016: la Top 11 della 32a Giornata

VOTA QUESTA NOTIZIA

Scorre via anche la 32a giornata del campionato di Serie A 2015-2016, giornata nella quale ci sono state importanti conferme e che è stata fatale per le panchine di Palermo e Milan. Diversi gli spunti per la nostra top 11 che vede schierati, secondo un 3-4-3, Buffon; Rossettini, Cosic, Peres; Diawara, Zielinski, Hamsik, Salah; Callejon, Klose e Icardi. In panchina per questa giornata Roberto Donadoni.

BUFFON. Principale ostacolo per il Milan. Eccezion fatta per l’episodio del gol di Alex che ha segnato il vantaggio rossonero, la porta della Juventus è blindata. Buffon con i suoi guantoni non se ne lascia sfuggire una e ciò permette ai bianconeri di intascare i tre punti.

ROSSETTINI. Eccellente la prova del difensore del Bologna che, nel match dell’Olimpico contro la Roma, è preciso nei suoi interventi, sbaglia pochissimo e realizza il gol che vale ai rossoblu il momentaneo vantaggio.

COSIC. Ottima la prova del difensore dell’Empoli. Nell’importante sfida del Castellani contro la Fiorentina, Cosic frena con decisione, sicurezza e con interventi sempre puliti l’avanzata dell’armata viola. Dal pregevole intervento sulla conclusione di Tello, agli altri meno eclatanti, ma comunque importanti. Cosic è uno dei migliori in Empoli-Fiorentina.

PERES. Grande protagonista di Torino-Atalanta. Decisivo non solo in difesa, ma soprattutto in attacco dove segna il gol dell’1-0 e a inizio secondo tempo fornisce l’assist a Maxi Lopez per il gol del momentaneo 2-0. La partita si concluderà sul 2-1.

DIAWARA. Ha soli 18 anni eppure sprigiona sicurezza. Per niente intimorito da un avversario come la Roma, Diawara, nel match della 32a giornata di Serie A, si rivela una pedina importante per il Bologna non solo in fase di impostazione, ma anche in copertura.

ZIELINSKI. Un guaio per la Fiorentina. Ispiratissimo in questa 32a giornata di Serie A, il centrocampista dell’Empoli è colui che dà il via alle danze aprendo l’azione che porterà al gol di Pucciarelli e chiudendo la partita con il suo gol, all’85’.

HAMSIK. Leader del centrocampo azzurro in Napoli-Verona si intende alla perfezione con i compagni e in particolare con Callejon. Dirige alla perfezione la squadra, è lui la mente della vittoria partenopea.

SALAH. Se non fosse stato per lui, la Roma sarebbe crollata davanti al Bologna e al gol di Rossettini. È Salah a creare azioni più pericolose centrando tre pali ed è ancora l’egiziano a regalare alla squadra di Spalletti il punto del pareggio con il suo gol.

CALLEJON. Higuain è squalificato? No problem, al Napoli ci pensa Callejon. Innescato da Hamsik, lo spagnolo si invola verso l’area di rigore veronese procurandosi così il penalty che Lorenzo Insigne trasformerà in gol. Dopodiché, nella ripresa, pone fine alle speranze degli scaligeri: sua la rete del definitivo 3-0.

KLOSE. Risorge dalle sue ceneri la Lazio. Klose dà il benvenuto al suo nuovo allenatore, Simone Inzaghi, regalandogli una doppietta che permette al neo-tecnico di gustarsi questa prima uscita, sebbene il clima a Palermo non sia stato dei migliori.

ICARDI. Allontana i fantasmi e regala un sorriso all’Inter e ai suoi tifosi, anche se per solo una serata. Un gol importantissimo quello segnato da Icardi nel match della 32a giornata di Serie A contro il Frosinone che vale la vittoria e un posto in questa top 11.

ALL. DONADONI. Frenare la Roma non era impresa semplice, eppure il Bologna di Roberto Donadoni non solo ci è riuscito, ma stava per mettere i giallorossi KO. Promosso il tecnico così come tutti i suoi ragazzi.

Top 11 32a Giornata Serie A 2015-2016

TUTTE LE NOTIZIE SULLA SERIE A