Serie A 2015-2016: la Top 11 della Quindicesima Giornata

Prima di proiettarsi alla “tre giorni in Europa” CalcioNow.it ha stilato per i propri lettori la top 11 della quindicesima giornata di Serie A 2015-2016 appena trascorsa. Premiato, per la brillante vittoria al Dall’Ara, il Bologna.

La top 11 vede infatti in panchina Roberto Donadoni con una formazione disposta secondo il 5-3-2 con Mirante tra i pali, Rossettini, Acerbi, Rodriguez, Costa e Cherubin a comporre la diga difensiva; Bernardeschi, Diawara e Ljajic a centrocampo e Dybala-Destro coppia d’attacco.

MIRANTE. Davvero impeccabile. Bologna-Napoli è la sua partita e lui diviene, con le sue importanti parate, l’incubo dei partenopei. Solo sul finale si lascia sorprendere da Gonzalo Higuain che gliene rifila due, ma nel complesso è uno dei migliori in campo al Dall’Ara.

ROSSETTINI. Concentrato e attento in difesa, preciso in attacco. Quando gli si presenta l’occasione di mettere in rete la sfera il difensore del Bologna non sbaglia e con il suo colpi di testa stende i partenopei e fa proseguire la festa del Dall’Ara.

ACERBI. Vince il Sassuolo al Marassi contro la Sampdoria, trova nuovamente il gol Francesco Acerbi. Contro le genovesi il difensore neroverde esprime il meglio di sé e così dopo il gol al Grifone ecco quello ai blucerchiati in una quindicesima giornata di Serie A da incorniciare.

RODRIGUEZ. Pregevole prestazione quella del difensore viola. In Fiorentina-Udinese diviene un muro invalicabile per i bianconeri e un’arma in più in attacco per la squadra di Sousa. Non dà spazio agli attaccanti dell’Udinese e corona la sua prestazione mettendo a segno il gol del definitivo 3-0 viola.

COSTA. Conquista tre importanti punti l’Empoli che evidenzia, con la sua vittoria, il terribile momento del Verona. Agli scaligeri i toscani rifilano un 1-0 che risulta essere più pesante di una goleada perché li spedisce all’ultimo posto in classifica. Artefice di ciò è Costa che da difensore si tramuta in giustiziere. L’Empoli respira, il Verona un po’ meno.

CHERUBIN. Un altro difensore all’attacco è il nerazzurro Cherubin. Buona la prova del giocatore dell‘Atalanta non sono nel reparto arretrato, dove salva sulla linea il risultato su conclusione di Gilardino, ma anche in avanti dove segna in gol del momentaneo 2-0 bergamasco. Da top.

BERNARDESCHI. Uno dei migliori in campo della Fiorentina nel match contro l’Udinese. Il giocatore viola è sempre presente e non si risparmia nemmeno per un minuto. Diviene un incubo per gli avversari che se lo trovano sempre davanti e motivo d’orgoglio per i viola che accompagnano la sua uscita dal campo con scroscianti applausi.

DIAWARA. Tra i protagonisti del Dall’Ara c’è anche il centrocampista Diawara che nell’importantissima sfida contro il Napoli risponde a gran voce “presente”. Diciotto anni e la sicurezza di un veterano, dirige il centrocampo rossoblu da esperto e fornisce a Destro il pallone per il primo gol del Bologna, sebbene sia stato segnato in fuorigioco dall’attaccante.

LJAJIC. Se l’Inter torna ad essere prima in classifica lo deve a Ljajic e al passo falso del Napoli al Dall’Ara. Ancora una vittoria di misura dei nerazzurri che comunque regala alla squadra quei tre punti fondamentali per tornare in vetta. La firma è di Ljajic che riscatta così la scarsa fiducia ottenuta in passato nelle sue ex squadre.

[brid video=”21736″ player=”3036″ title=”InterGenoa 10 Highlights Giornata 15 Serie A TIM 201516″]

DYBALA. Cresce ogni giorno di più. È ormai un leader della Juventus di Massimiliano Allegri e nel big match della quindicesima giornata di Serie A contro la Lazio lo dimostra ancora una volta. Gol e assist per un 2-0 che rende ancor più possibile la rimonta. Meglio di così…

DESTRO. Giustiziere al Dall’Ara. Segna la doppietta che stende il Napoli di Sarri e se il primo gol aveva provocato le proteste partenopee per la sua posizione irregolare con il secondo gol, quello del momentaneo 3-0 e della vittoria finale, si riscatta.

ALL. DONADONI. Eccellente come il lavoro svolto finora nel Bologna. Subentrato a Rossi a stagione in corsa l’ex allenatore del Parma ha subito conquistato i rossoblu. La vittoria ottenuta, quasi a sorpresa, nella difficile partita contro il Napoli è la conferma che Donadoni e la sua squadra sono sulla strada giusta. Avanti così mister!

Top 11 15a Giornata Serie A 2015-16

TUTTE LE NOTIZIE SULLA SERIE A 2015-16