Serie A 2015-2016: la Top 11 della Quinta Giornata

Il turno infrasettimanale del campionato di Serie A 2015-2016 è giunto al termine con il posticipo della quinta giornata Empoli-Atalanta e, prima di proiettarsi nella sesta, CalcioNow.it vi propone la consueta top 11 che vede questa volta in campo un 4-2-4 con Leali tra i pali, Toloi, C. Zapata, Blanchard e Pereira in difesa; centrocampo a due con Blaszczykowski e Felipe Melo e in attacco Floccari, Eder, Felipe Anderson e Balotelli. Allenatore top della quinta giornata di Serie A è il tecnico del Sassuolo Eusebio Di Francesco.

LEALI. Non era un compito semplice il suo, ma lo ha svolto egregiamente. Fatta eccezione per l’occasione del gol di Zaza, sul quale nulla ha potuto nulla, il portiere del Frosinone ha sempre mantenuto viva l’attenzione e ha impedito alla Juventus di chiudere definitivamente la partita mettendoci i guantoni.

TOLOI. Promosso a pieni voto il difensore dell’Atalanta che, nel match contro l’Empoli, sblocca il risultato al Castellani con un preciso colpo di testa su evoluzione d’angolo alla mezz’ora di gioco. Gol che vale doppio per l’ex Roma che regala all’Atalanta la vittoria e festeggia il suo primo gol in Italia.

C. ZAPATA. Se è vero che in attacco il Milan possiede un reparto tra i migliori in Serie A, lascia sorridere il fatto che contro l’Udinese la difesa ha lasciato a desiderare, ma a regalare la vittoria al Diavolo è stato proprio il gol di un difensore: Cristian Zapata. Il colombiano segna a fine primo tempo il gol che vale il momentaneo 3-0 rossonero e che si rivelerà fondamentale al termine del match quando il tabellone del Friuli segna il 2-3 come risultato finale.

BLANCHARD. Da juventino a carnefice dei bianconeri. Nei minuti di recupero finali, il difensore del Frosinone punisce la Juventus segnando il gol dell’1-1. Rete, questa, che nega alla Vecchia Signora la seconda vittoria in campionato, ma che permette al Frosinone di conquistare, in un campo ostico come quello dello Juventus Stadium, un punto storico per la squadra laziale, il primo in Serie A.

PEREIRA. In Sampdoria-Roma il difensore blucerchiato mostra grande attenzione in fase di copertura e argina l’attacco giallorosso neutralizzando Dignè.

BLASZCZYKOWSKI. Ci crede sempre e gioca ogni pallone di Fiorentina-Bologna, questo suo atteggiamento gli permette di trovare la via del gol al 72′ quando, su una sponda di testa di Vecino, ci mette la zampa e regala alla viola il gol che vale l’1-0 momentaneo (la partita si concluderà sul 2-0).

FELIPE MELO. Permette di mantenere vivi i sogni dell’Inter che, con il suo gol nella partita contro il Verona, riesce a conquistare i tre punti che valgono ancora la testa della classifica e la quinta vittoria in cinque giornate dei nerazzurri.

FLOCCARI. Il Sassuolo vince al Barbera contro il Palermo di Iachini e conquista tre punti che valgono il terzo posto in classifica. Principale interprete della vittoria neroverde è Floccari che con il suo gol, l’unico di Palermo-Sassuolo, permette agli emiliani di salire sul podio della classifica di Serie A.

EDER. Tra i migliori in campo di Sampdoria-Roma c’è Eder che è il principale artefice della vittoria blucerchiata e della disfatta giallorossa. Suo il gol del momentaneo vantaggio della Sampdoria, poi neutralizzato da Salah, sua la punizione dalla quale nasce lo sfortunato autogol di Manolas.

FELIPE ANDERSON. Torna a prendersi un posto da protagonista Felipe Anderson che, in Lazio-Genoa, mette al sicuro il risultato dei biancocelesti siglando con una delle sue prodezze il gol del definitivo 2-0.

BALOTELLI. Alla prima da titolare non delude e regala ai propri tifosi e a mister Mihajlovic un gol da lasciare senza parole. Tiro a giro su punizione dai 25 metri, da rendere orgoglioso il tecnico serbo e da alimentare speranze positive nel popolo rossonero.

ALL. DI FRANCESCO. Stupefacente. Dopo aver battuto il Napoli, raccolto tre punti contro il Bologna, pareggiato contro l’Atalanta e fermato la Roma il suo Sassuolo espugna il Barbera e si porta al terzo posto in classifica. Il lavoro svolto da Di Francesco in questi anni di Sassuolo continua a dare i suoi frutti e la stagione 2015-2016 pare poter regalare piacevoli sorprese.

Top 11 quinta giornata serie a 2015-16

TUTTE LE NOTIZIE SULLA SERIE A 2015-16