Serie A 2015-2016: la Top 11 della Sedicesima Giornata

Con il posticipo del lunedì Lazio-Sampdoria si è conclusa la sedicesima giornata di Serie A 2015-16 e CalcioNow.it ne approfitta per stilare la top 11. Questa settimana il nostro modulo è un 4-4-2 così composto: Szczesny; Rossettini, Manolas, Koulibaly, Zukanovic; Cuadrado, Birsa, Brozovic, Trajkovski; Toni, Maccarone. A guidare questa top formazione il tecnico dell’Empoli Giampaolo.

SZCZESNY. Si erge a vero e proprio muro il portiere giallorosso, invalicabile per Higuain e compagni. Se in Napoli-Roma ci si aspettava la solita goleada azzurra beh, nessuno aveva fatto i conti con uno Szczesny in serata.

ROSSETTINI. Si conferma pilastro della difesa del Bologna e uomo in più in attacco. Anche nel match contro il Genoa fa la differenza e trova il gol, nei minuti di recupero finali, che consegnano nelle mani della squadra rossoblu i tre punti della vittoria.

MANOLAS. Preciso e attento. Sempre presente, anche quando sembra non esserci. Diviene una spina per il Napoli, una garanzia per la retroguardia della Roma. Insieme a Szczesny compongono la coppia d’oro, capace di oscurare le stelle del San Paolo.

KOULIBALY. Se da un lato c’è Manolas, dall’altro ecco Koulibaly. Ancora una buona prestazione da parte del giocatore del Napoli che in difesa non ne sbaglia una. Si concede anche qualche gioco di prestigio colpo di tacco e dribbling, qualcuno anche di troppo.

ZUKANOVIC. Arriva all’ultimo minuto con il suo gol il punto che non fa crollare la Sampdoria di Montella. Nel match dell’Olimpico i blucerchiati rischiano la sconfitta. A salvarli al 93′ Zukanovic.

CUADRADO. Contro la sua ex squadra diviene uno degli artefici della vittoria bianconera. Allo svantaggio derivato dal rigore trasformato da Ilicic, la Juve risponde proprio con Cuadrado che al 6′ del primo tempo segna il gol del pareggio. Neutralizza Alonso e ci mette lo zampino anche nel gol del 3-1.

BIRSA. Coglie l’attimo e regala la vittoria al Chievo. Dopo il rigore sbagliato di Paloschi, su assist di Meggiorini, Birsa segna di sinistro il gol che vale tre punti.

BROZOVIC. L’Inter cala il poker all’Udinese. Se fosse stato nerazzurro avrebbe di certo trovato un posto nella top 11 Domizzi. Tre gol dell’Inter nascono da errori difensivi, due proprio di Domizzi… Serata no per il bianconero, serata sì per Brozovic che segna un gran gol, senza che i bianconeri ci mettano lo zampino. Sembra quasi un record.

TRAJKOVSKI. Il migliore in campo in Palermo-Frosinone. I rosanero dopo la crisi di risultati degli ultimi tempi tira un grosso sospiro di sollievo e batte per 4-1 i ciociari. Trajkovski ci mette il suo con una prestazione top coronata poi dal gol.

TONI. Un punto contro il Milan a San Siro forse non se lo aspettavano in casa Hellas Verona e invece la sedicesima giornata di Serie A si conclude con un 1-1 che, sebbene serva a poco ai fini della classifica, un po’ di morale ai veneti l’ha tirato su. Un punto firmato Luca Toni che dal dischetto del rigore non sbaglia e ha la meglio su Donnarumma.

MACCARONE. Due gol e un assist. Empoli-Carpi è la partita di Maccarone. Suoi i gol d’apertura e chiusura e al centro un assist perfetto a Saponara. Al Castellani è “Maccarone Show”.

[brid video=”22556″ player=”3036″ title=”Empoli Carpi 30 Highlights Giornata 16 Serie A TIM 201516″]

ALL. GIAMPAOLO. Arrivato all’Empoli dopo l’addio di Sarri, Giampaolo non ha intenzione di far rimpiangere il suo predecessore e, per il momento, sembra riuscirci. Buona questa prima parte di stagione disputata dai toscani che occupano attualmente la nona posizione con 24 punti, 7 in più rispetto alla scorsa stagione.

Top 11 16a giornata Serie A 2015-16

TUTTE LE NOTIZIE SULLA SERIE A 2015-16