Serie A 2015-2016: la Top 11 della Sesta Giornata

Si è conclusa con i posticipi di Frosinone e Bergamo la sesta giornata del campionato di Serie A 2015-2016 ed è tempo per CalcioNow.it di stilare la propria top 11. Nella nostra migliore formazione ad essere protagoniste sono Napoli e Fiorentina che nella sesta giornata hanno trionfato rispettivamente contro Juventus e Inter, ma non è passata inosservata nemmeno la prestazione della Roma che si è lasciata alle spalle il pareggio contro il Sassuolo e la sconfitta contro la Sampdoria centrando i 3 punti con una netta vittoria (5-1) sul Carpi.

La top 11 di CalcioNow.it è un 4-2-4 che vede in porta Reina; in difesa Hysaj, Manolas, Astori, Digne; centrocampo composto da Biglia e Dzemaili e in attacco Kalinic, Higuain, Zapata e Dionisi. Allenatore top è Sousa della Fiorentina.

REINA. Una continua garanzia. Sventa, con due importanti parate, due gol a Zaza, al 13′ e 47′, e si fa trovare sempre pronto sulle altre conclusioni della Juventus che al San Paolo stenta un tantino a riconoscersi.

HYSAJ. Neutralizza Pogba, sebbene il bianconero non sembrava essere particolarmente in serata, ed è preciso negli interventi e concentrato. Trattandosi di un big match occorre ancor più non lasciare nulla al caso e Hysaj fa bene a servire, non rischiando, il compagno più vicino.

MANOLAS. Si riscatta dell’autogol segnato nel match del Marassi contro la Sampdoria aprendo le marcature in Roma-Carpi. Quella della sesta giornata non è una buona serata per il difensore che, nonostante qualche acciacco, è costretto a stringere i denti e rimanere in campo a causa di qualche infortunio di troppo in squadra.

ASTORI. Pilastro della difesa viola durante Inter-Fiorentina. Non ne lascia passare una e nei suoi interventi mostra attenzione e precisione.

DIGNE. Manolas apre, Digne chiude la manita giallorossa con il suo primo gol in Serie A al 69′. Puntuale nel tocco decisivo in occasione della quinta marcatura. Decisivo il fase offensiva, solido in difesa.

BIGLIA. È il migliore in campo. Sblocca il risultato di Verona-Lazio trasformando in gol il rigore procurato da Keità e serve al compagno Parolo il pallone che vale il secondo gol biancoceleste. Decisivo e sublime nella sua prestazione.

DZEMAILI. Gela il Milan con il suo gol al 10′ e regala al Genoa la vittoria. Pranzo indigesto per i rossoneri e appetitoso per i rossoblu e per Dzemaili che è uno dei migliori in campo al Marassi.

KALINIC. Strepitoso. Una tripletta da sogno per lui e da incubo per l’Inter che non solo trova nella sesta giornata la prima sconfitta in campionato, ma si vede raggiungere al primo posto in classifica dalla Fiorentina.

HIGUAIN. Strepitoso anche lui come Kalinic. Nel big match contro la Juventus il Pipita diventa l’idolo del San Paolo fornendo l’assist a Insigne in occasione del primo gol azzurro e portando la squadra di Sarri sul 2-0 con la sua rete. Gol e assist a parte, Higuain partecipa alla manovra azzurra, pressa e macina chilometri. Prestazione da top.

ZAPATA. Zapata ha trovato la via del gol e pare non avere intenzione di abbandonarla tanto presto. Dopo quelli segnati all’Empoli e al Milan, inutili vista la sconfitta dell’Udinese, Zapata si ripete nella sesta giornata contro il Bologna, questa volta però il gol dell’attaccante ex Napoli vale la vittoria ai bianconeri di Udine.

DIONISI. Prima vittoria del Frosinone firmata Dionisi. Dopo il pareggio ottenuto allo Juventus Stadium, la squadra di Stellone trova finalmente i tre punti grazie a una splendida doppietta di Dionisi.

ALL. SOUSA. La sua Fiorentina fornisce a San Siro, nella partita contro l’Inter, gioco, gol e spettacolo. Primo posto meritatissimo per la Fiorentina e per Sousa al suo primo anno in viola è già entrato nel cuore dei tifosi toscani.

Top 11 sesta giornata serie a 2015-16

TUTTE LE NOTIZIE SULLA SERIE A 2015-16