Serie A 2015-2016: la Top 11 della Tredicesima Giornata

Si è disputata nel weekend del 21-22 novembre la tredicesima giornata di Serie A 2015-2016 e come consueto CalcioNow.it propone la propria top 11. Questa appena trascorsa è stata la giornata nella quale hanno frenato le romane e la Fiorentina e continuato il loro cammino in crescita Napoli e Inter. Trovano dunque posto nella speciale formazione, disposti secondo un 4-2-4, Donnarumma tra i pali; Murillo, Masina, Bovo e Goldaniga in difesa; a centrocampo il duo Brozovic e Buchel e in attacco il poker d’assi composto da Insigne, Kalinic, Dybala e Destro. In panchina si accomoda il nerazzurro Mancini.

DONNARUMMA. Gigio Vs Gigi non è una sfida semplice se tu hai sedici anni e ti trovi di fronte a un campione come Buffon. Tremerebbero le mani a tutti, non a Donnarumma che in Juventus-Milan ha dimostrato carattere e confermato le sue grandi doti: sicuro nelle uscite, decisivo con le sue parate. Nonostante il gol subito il giovane portiere del Milan merita un posto nella top 11 di questa tredicesima giornata di Serie A.

MURILLO. Un pilastro dell’Inter di Mancini. Decisivo in difesa, soprattutto in occasione della conclusione di Castillo, in Inter-Frosinone si ritaglia uno spazio anche in attacco, firmando il tabellino con il gol che mette al sicuro i tre punti.

MASINA. Con l’approdo di Donadoni sulla panchina rossoblu la musica in casa Bologna è cambiata e, anche in un match difficile come quello della tredicesima giornata contro la Roma, la  squadra emiliano-romagnola ha saputo dir la sua. Tra i protagonisti vi è certamente Masina che contro i giallorossi non ne sbaglia una e riesce persino a portare in vantaggio la propria squadra firmando il gol dell’1-0 al 14′ del primo tempo.

BOVO. Decisivo, non solo in difesa. Se non fosse stato per lui la partita Atalanta-Torino si sarebbe conclusa in altro modo. È proprio grazie al difensore romano che la squadra granata riesce a portare a casa i tre punti: un gol davvero d’oro quello di Bovo.

GOLDANIGA. Mette in difficoltà la Lazio e porta in vantaggio, seppur momentaneo, il Palermo. Un esordio veramente positivo quello di Goldaniga in Serie A. I siciliani scoprono un buon difensore, utile non solo al reparto arretrato ma anche in attacco. Meglio di così…

BROZOVIC. Incisivo. Bastano pochi minuti al centrocampista croato per lasciare il segno. Entra all’88’ al posto di Icardi e segna al 92′ il gol del poker nerazzurro. Un fulmine.

BUCHEL. Inizio non bellissimo quello di Buchel in Fiorentina-Empoli. Rimediata l’ammonizione dopo pochi minuti, il centrocampista austriaco riesce a farsi perdonare con uno splendido gol di sinistro.

INSIGNE. Partita non semplice quella del Bentegodi per Insigne, preso di mira dai tifosi del Verona. L’attaccante del Napoli non si lascia abbattere e mette a tacere gli stupidi cori dei veronesi con gol e assist. Risposta coi fiocchi davanti alla quale Verona non può far altro che tacere.

KALINIC. Fondamentale. Entra a partita in corso e salva il derby toscano rimediando con i sue due gol allo svantaggio della Fiorentina. Sfiora il tris centrando la traversa. Sempre più leader della squadra viola.

DYBALA. Con il suo gol fa esplodere lo Stadium. Vittoria di misura quella della Juventus nel big match contro il Milan, vittoria firmata Dybala. Altro messaggio ad Allegri.

DESTRO. Nega alla Roma, sua ex squadra, la gioia della vittoria segnando il gol del 2-2 all’82’. Grande soddisfazione per Destro che si vendica così del trattamento riservatogli dai giallorossi: “sedotto e abbandonato”.

ALL. MANCINI. Vittoria contro il Frosinone e primo posto confermato. In questa tredicesima giornata di Serie A l’Inter di Mancini si lascia alle spalle il Napoli e approfitta dello stop di Fiorentina e Roma per ampliare il distacco.

Top 11 13a Gironata Serie A 2015-16

TUTTE LE NOTIZIE SULLA SERIE A 2015-16