Serie A 2015-2016: la Top 11 dell’Undicesima Giornata

Si spengono i riflettori dell’undicesima giornata di Serie A 2015-16 e CalcioNow.it vi propone la consueta top 11 nella quale trova spazio l’Inter, che si è aggiudicata la sfida al vertice contro la Roma, ma anche la Fiorentina, il Milan e la Juve. La nostra redazione schiera dunque un 3-5-2 con Perin tra i pali, G. Rodriguez, Mexes e Glik; centrocampo a cinque composto da Pogba, Bonaventura, Medel, Saponara, Mati Fernandez. In attacco spazio alla coppia Cuadrado-Brienza. Allenatore top è Roberto Mancini.

PERIN. In questa undicesima giornata di Serie A a distinguersi non sono stati solo gli attaccanti con i loro gol, ma anche i portieri. Meritevoli di un posto nella top 11 sono Perin, Handanovic e Donnarumma che più volte nel corso delle partite nelle quali erano impegnati sono stati decisivi con le loro parate. CalcioNow.it premia però l’estremo difensore del Genoa che nella sua porta ha alzato una vera e propria barriera risultata invalicabile persino davanti ai continui attacchi del Napoli. Il Grifone conquista così un punto importane contro un avversario tosto e pericoloso.

G. RODRIGUEZ. La Fiorentina non si lascia sfuggire l’occasione per portarsi in testa alla classifica e tra i migliori dei viola c’è il difensore Gonzalo Rodriguez che non solo chiude ogni varco al Frosinone, ma riesce anche a prendersi gli applausi del Franchi con il gol del momentaneo 2-0.

MEXES. Non ha nemmeno il tempo di metter piede in campo che diviene subito decisivo. Si fa trovare pronto quando al 53′ Bonaventura effettua un cross da punizione. Il francese con il suo stacco di testa supera Marchetti, segna il gol del 2-0 momentaneo e garantisce al Milan la vittoria del big match contro la Lazio all’Olimpico.

GLIK. Il derby della Mole va alla Juventus, ma il Torino non è stato totalmente sopraffatto dalla Vecchia Signora. Meritevole di un posto nella top 11, nonostante la sconfitta della propria squadra, è il capitano Glik che nel corso del derby ha fermato Morata, arginato Mandzukic e costretto Buffon a una parata miracolosa.

POGBA. Strepitoso il gol segnato dal francese in Juventus-Torino con il quale i bianconeri si sono portati in vantaggio: un tiro di collo piede con il pallone che si alza, scavalca Padelli per poi abbassarsi e finire dritto in rete.

BONAVENTURA. Prestazione perfetta. Confeziona assist e dirige bene il centrocampo del Milan in collaborazione con Montolivo. C’è lui dietro ai gol di Mexes e Bacca, sempre preciso e attento ai movimenti dei compagni.

MEDEL. Decide il big match Inter-Roma e porta al primo posto i nerazzurri con il suo primo gol in campionato. Un gol che è come oro colato per la squadra di Mancini che batte una diretta concorrente lasciandosela alle spalle e rubandole il vertice della classifica.

SAPONARA. Regala all’Empoli la vittoria nella trasferta al Barbera contro il Palermo e mette in bilico la posizione di Iachini sulla panchina rosanero. Di Saponara è infatti l’unico gol visto nel corso di Palermo-Empoli, una marcatura che porta la squadra toscana al dodicesimo posto con 14 punti e la allontana dalla zona rossa della classifica.

MATI FERNANDEZ. Nel poker della Fiorentina ai danni del Frosinone anche Mati Fernandez dà il suo contributo. Dai suoi assist nascono i primi due gol della squadra viola firmati Rebic e G. Rodriguez e dunque è proprio Mati Fernandez, in un certo senso, ad aprire le danze al Franchi.

CUADRADO. Assist e gol della vittoria. La Juve si aggiudica il derby della Mole Antonelliana grazie anche all’abilità di Cuadrado. L’ex Fiorentina serve a Pogba il pallone dal quale nascerà il gol dell’1-0 e sullo scoccare del 93′ sigla la rete che permetterà ai bianconeri di portare a casa i tre punti.

BRIENZA. Il Bologna cambia guida tecnica e vince. Meritevole di un posto nella top 11 dell’undicesima giornata è Brienza che, entrato al 60′, pone fine a Bologna-Atalanta con il suo meraviglioso gol di sinistro siglato all’85’.

ALL. MANCINI. All’appuntamento più importante Mancini e la sua Inter si fanno trovare preparati. A San Siro contro la Roma i nerazzurri dovevano vincere e così è stato. Medel ha portato nella cassaforte dell’Inter i tre punti che valgono anche il primo posto in classifica.

Top 11 11a giornata Serie A 2015-16

TUTTE LE NOTIZIE SULLA SERIE A 2015-16