Serie A 2015-2016: Top 11 della 22a Giornata

La Serie A 2015-2016 ha visto concludere la sua 22a giornata e CalcioNow.it vi propone la propria top 11. Si torna al 4-2-4 con Donnarumma in porta, Zukanovic, Barzagli, Alex e Ansaldi in difesa; Pogba e Paredes a centrocampo e la fantasia di El Shaarawy, Bacca, Morata e Callejon in attacco. In panchina siede Mihajlovic.

DONNARUMMA. Sedici anni sulla carta d’identità, portiere d’esperienza sul campo. Deciso in ogni intervento e decisivo anche nel derby. Donnarumma ha personalità da vendere. Caro Milan tienilo stretto.

ZUKANOVIC. Buona la prima con la maglia della Roma. Il suo feeling con El Shaarawy ha già dato i suoi frutti e in difesa ha già fatto vedere di poter essere importante.

BARZAGLI. Colonna portante della retroguardia della Juventus. Sempre impeccabile negli interventi, riesce ad avere la meglio in qualsiasi situazione.

ALEX. Sempre più pilastro della difesa del Milan, con Romagnoli non lasciano scampo all’Inter. Suo il gol dell’1-0 rossonero, suo l’errore su Icardi valso il rigore ai nerazzurri. Per fortuna a salvarlo c’era quel palo…

ANSALDI. Gigante della difesa del Genoa. Prestazione molto positiva quella del difensore rossoblu nel match, ostico, contro la Fiorentina. Non sbaglia nulla e riesce persino a prendere il posto del proprio portiere salvando un gol che sembrava essere già fatto.

POGBA. Uno dei protagonisti di Chievo-Juventus. Gol, assist, palo centrato in pieno e incubo per Bizzarri. Decisamente da top.

PAREDES. Affrontare il Napoli non è semplice. In questo periodo quella azzurra è un’armata difficile da fronteggiare, ma Paredes ce l’ha messa tutta. Con il suo gol ha portato in vantaggio l‘Empoli al San Paolo e nel corso della partita, al di là del risultato finale, ha mostrato una buona personalità.

EL SHAARAWY. Il Faraone è tornato e questa volta è tornato per far gioire la Roma. Una chicca per salutare i suoi nuovi tifosi, un preziosismo, quel gol di tacco nel match contro il Frosinone, che non si può non premiare.

BACCA. Al Milan ci pensa Bacca. Mette al sicuro, con il suo gol, il risultato nel derby della Madonnina e lo fa alla sua maniera. Assist di Niang e tocco da rapace, puntuale e incisivo. Batte Handanovic che in Milan-Inter è un lontano parente di Benji…

MORATA. Inizia ad avere forse un tantino di fiducia in più e il risultato si vede. Altra doppietta del bianconero, questa volta in campionato contro il Chievo. Altra prestazione positiva da premiare con un posto nella nostra top 11.

CALLEJON. Il Napoli è Higuain-dipendente? Si, forse, non solo. Il Napoli è una macchina da gol che per la maggior parte vengono fatti dal Pipita, ma non solo da lui. Così nel match della 22a giornata è Callejon a segnarne 2 su 5. Lo spagnolo va premiato per questo, ma anche per non essersi abbattuto quando ha deviato nella propria rete la conclusione di Paredes e per il lavoro svolto sulla destra.

ALL. MIHAJLOVIC. È stata la vittoria più bella nella sua carriera da allenatore, così ha detto, ed effettivamente una vittoria nel derby non può mai passare in secondo piano anche per chi, come l’allenatore del Milan, ha un trascorso nerazzurro. Milan-Inter permette a Mihajlovic di riscattarsi dalle male lingue e al Diavolo di proiettarsi verso la rinascita.

Top 11 22a Giornata Serie A 2015-2016

TUTTE LE NOTIZIE SULLA SERIE A 2015-16