Sembrava destinato al Milan e invece Marco Giampaolo è da oggi il nuovo allenatore della Sampdoria. Ironia della sorte prende il posto proprio di Vincenzo Montella, adesso tecnico rossonero.

Giampaolo ha firmato oggi un contratto biennale che lo legherà ai blucerchiati fino al 2018 e mercoledì il mister verrà presentato ufficialmente a Genova. Cifre di ingaggio ridimensionate rispetto alla scorsa stagione, è questa infatti la linea economica che ha deciso di seguire la società di Massimo Ferrero: budget ridotti senza penalizzare la qualità. Il compenso destinato all’allenatore ammonta a circa 800mila euro l’anno netti, quasi la metà di quanto venne pagato l’aeroplanino.

Non mancano ovviamente dei bonus previsti in caso di qualificazione in una coppa europea, della vittoria in Coppa Italia, di un certo tipo di piazzamento in classifica a fine campionato e ovviamente in caso la Samp portasse a casa lo scudetto. I dettagli del contratto si sapranno nei prossimi giorni, dopo l’ufficialità inoltre la squadra sarà in raduno nei pressi di Nervi per partire poi per il ritiro di Ponte di Legno previsto per il 19 luglio.

Per Marco Giampaolo si tratta di una sfida che può portarlo a un salto di qualità e a una crescita professionale. Dopo il buon decimo posto con l’Empoli per il tecnico è tempo di sognare in grande e il club genovese sembra volergli garantire le migliori condizioni di lavoro. Infatti, nonostante appaia verosimile che nell’accordo non vi siano clausole anti-esonero, la dirigenza sampdoriana ha garantito a Giampaolo che sarà lui il tecnico per il prossimo biennio e che gli sarà dato modo di operare con serenità.

Si legge nel comunicato stampa ufficiale: “L’U.C. Sampdoria comunica di aver affidato a Marco Giampaolo l’incarico di allenatore responsabile della prima squadra. Il tecnico ha firmato un contratto biennale e sarà presentato ai media alle ore 13.00 di mercoledì 6 luglio p.v. presso la sala stampa del centro sportivo “Gloriano Mugnaini” di Bogliasco”.

LEGGI ANCHE: