Serie B 2015-16, Brescia ripescato: Ufficiale

Il Brescia Calcio è stato ufficialmente ripescato. Il club lombardo risale immediatamente in Serie B, cancellando la retrocessione in Lega Pro, incassata al termine dello scorso campionato, e andando ad occupare il vuoto lasciato dal Parma, società fallita e costretta a ripartire dalla Serie D.

Nella giornata di oggi, il Consiglio Federale ha ufficializzato una decisione presa con largo anticipo dalla Commissione tecnica della Figc, che ha ritenuto idonei i requisiti presentati dalle Rondinelle. Il nuovo presidente Alessandro Triboldi è riuscito a riportare una certa serenità all’interno dell’ambiente biancoazzurro, sistemando alcune questioni burocratiche e salvando il sodalizio bresciano dal fallimento, qualcosa che sembrava inevitabile sino al mese di maggio.

Non sarà, però, il primo ed ultimo ripescaggio all’alba della nuova stagione agonistica. Il motivo? Lo scandalo Calcioscommesse abbattutosi sul Calcio Catania del patron Pulvirenti, reo di aver comprato 5 partite per permettere alla sua squadra di salvarsi, costringerà con ogni probabilità gli etnei a ripartire dalla Lega Pro, per via della responsabilità diretta del numero uno rossoazzurro. Così come i siciliani, rischia grosso anche il Teramo: il presidente degli abruzzesi, infatti, avrebbe consegnato ai giocatori del Savona delle “bustarelle”, al fine di non avere problemi a conquistare la matematica promozione in cadetteria.

I calendari saranno sorteggiati il 25 agosto, la prima giornata andrà in scena il 5 settembre. Cosa succederà?

Leggi anche –> Ripescaggi Serie B 2015-16, Brescia al posto del Parma