Il Milan è a un passo da chiudere il suo secondo tesseramento di un extracomunitario nel corso di questa stagione. Dopo Gustavo Gomez sarà un altro sudamericano ad approdare alla corte di Vincenzo Montella, il paraguaiano Sosa.

In giornata l’amministratore delegato Adriano Galliani ha portato a termine l’operazione per portare il centrocampista a Milano. Decisiva l’offerta di 7,5 milioni di euro presentata al Besiktas, che aveva chiesto proprio questa cifra per lasciar partire il proprio giocatore. Nella giornata di domani Sosa è atteso nel capoluogo lombardo per svolgere le visite mediche e rendere ufficiale una trattativa in piedi da mesi.

Il suo arrivo è stato determinato dallo strappo con il Boca Juniors per Betancur, seguito per tutta la sessione di calciomercato. Il Milan aveva intenzione di offrire 15 milioni al club e di convincere il giocatore a rinunciare al diritto di prelazione detenuto dalla Juventus per 10,4 milioni, ma l’idea non si è concretizzata. Scaduto il termine di ferragosto, imposto come limite per le trattative, i rossoneri sono piombati su Sosa. Un affare che a questo punto pone fine anche alla pista Cuadrado.

Leggi anche: