Spagna-Russia: probabili formazioni e Diretta TV (Mondiali 2018)

La favorita alla vittoria contro i padroni di casa.

La Russia padrona di casa dei Mondiali affronterà la Spagna, squadra favorita alla vittoria finale. E’ la gara valida per gli ottavi di finale, dei Mondiali di Russia 2018, con calcio d’inizio domenica 1 luglio alle 16:00.

Entrambe le squadre non hanno deluso le aspettative nei rispettivi gironi. Sarà un vero e proprio esame di maturità per la “Roja” che dovrà archiviare le deludenti esperienze degli ultimi Mondiali, l’uscita di scena dal Mondiale in Brasile nel 2014 nella prima fase, la seconda è la sconfitta pesante agli ottavi di finale degli Europei 2016 contro l’Italia. Le polemiche sull’esonero di Julen Lopetegui al girone eliminatorio non hanno comunque influenzato il cammino degli spagnoli.

Dall’altra parte i padroni di casa che, salvo il tracollo con l’Uruguay, hanno fronteggiato al meglio il girone. La gara sarà visibile su Italia Uno o in contemporanea su Mediaset Extra con il commento irriverente della Gialappa’s Band. Potrete inoltre seguire la diretta live qui sul nostro sito. Andiamo a vedere le probabili formazioni.

Qui Spagna.

Hierro ripropone il suo 4-2-3-1 con De Gea a difesa della porta. Il quartetto difensivo sarà formato, da destra verso sinistra, da Carvajal, Piquè, Sergio Ramos e Jordi Alba. Al centro spazio ai soliti noti Busquets e Thiago Alcantara. Sulla trequarti Iniesta con Isco e Silva. Unica punta Diego Costa.

Qui Russia.

Nessun dubbio di formazione per Stanislav Cercesov che confermerà gli stessi undici già visti nella prima fase. Da destra verso sinistra, Fernandes, Kutepov, Ignashevich e Zhirkov saranno a protezione della porta difesa da Akinfeev. Al centro agiranno Gazinskiy e Zobnin mentre Samedov, Golovin e Cheryshev daranno sostegno all’unica punta Dzyuba.

Probabili formazioni:

SPAGNA (4-2-3-1): De Gea; Carvajal, Piqué, Ramos, Jordi Alba; Busquets, Thiago Alcantara; Silva, Iniesta, Isco; Diego Costa. Commissario tecnico: Fernando Hierro.

RUSSIA (4-2-3-1): Akinfeev; Fernandes, Kutepov, Ignashevich, Zhirkov; Gazinskiy, Zobnin; Samedov, Golovin, Cheryshev; Dzyuba. Commissario tecnico: Stanislav Cercesov.