Sporting Lisbona: Mihajlovic a rischio esonero?

I portoghesi sono sempre più in confusione: il serbo rischia di andare via senza aver guidato il club per nemmeno una partita.

Lo storico Club lusitano dello Sporting Lisbona è nel caos più totale. Dopo l’estromissione del presidente in carica, Bruno de Carvalho, la nuova dirigenza non sembra convinta di voler iniziare la stagione con Sinisa Mihajlovic sulla panchina.

Ribaltone in panchina

Il 18 giugno scorso l’ex allenatore di Torino e Milan aveva firmato un contratto di tre anni con il club portoghese con presidente de Carvalho. Il ribaltone nei vertici societari però ha coinvolto anche lui, dal momento che la nuova dirigenza non lo considera un ottimo allenatore per la panchina dello Sporting.

La nuova dirigenza, verosimilmente, cercherà un accordo con buona uscita, ma Mihajlovic potrebbe pretendere anche i quasi 2,5 milioni di euro all’anno che gli spettano. L’elezione del nuovo presidente è prevista per l’8 settembre e ad oggi lo Sporting Lisbona si troverebbe senza un presidente, senza un allenatore e con ben 9 giocatori che hanno chiesto la cessione dopo l’irruzione e l’aggressione da parte di un nutrito gruppo di tifosi nel centro di allenamento dello Sporting.