Sporting Lisbona: Presidente mette 19 Giocatori fuori rosa

Incredibile la decisione presa da Bruno Carvalho, dopo le ultime sconfitte della sua squadra

Sporting Lisbona-Borussia Dortmund Diretta Tv e Streaming

Bufera in casa Sporting Lisbona, ben 19 giocatori sono stati messi fuori rosa dal proprio presidente. L’altro ieri sera gli uomini di Jorge Jesus, impegnati contro una delle migliori formazioni d’Europa, sono usciti sconfitti dal Metropolitano di Madrid con un secco 2-0.

Cosa è accaduto

Nonostante i Colchoneros siano, per storia e tasso tecnico, nettamente superiori al club di Lisbona, il vulcanico presidente ha reagito malissimo alla sconfitta dei suoi. La cronaca della partita passa in secondo piano rispetto al “terzo tempo”, pratica che nel mondo del calcio, evidentemente in polemica con gli amanti del Rugby, è spesso e volentieri, caratterizzata da polemiche di ogni tipo. Tralasciamo per una volta i vulcanici presidenti di casa nostra, che da Gaucci a Lotito, passando per Zamparini, hanno contribuito a dare folklore a un mondo troppo spesso avvolto dalla routine e dalla retorica delle dichiarazioni fatte con lo stampino.

La decisione della società portoghese

Il presidente biancoverde Bruno Carvalho ha deciso di sfogare su facebook la sua rabbia nei confronti della squadra, rea di scarso impegno. Dopo le aspre critiche, i media portoghesi hanno riferito che la squadra ha deciso di ribellarsi alla gogna mediatica inflitta dal Patron. All’arrivo a Lisbona la squadra ha deciso di ribellarsi, rifiutandosi di scendere in campo per la seduta di allenamento. L’obbiettivo della protesta è mirato ad avere un colloquio diretto con il Presidente, reo di aver ridicolizzato i suoi giocatori esternando critiche che normalmente sono dominio dello spogliatoglio.

La società si è affrettata a negare queste voci ma contestualmente i giocatori hanno, a loro volta, esternato il loro disappunto sugli stessi social dai quali sono stati attaccati. Rui Patricio, biancoverde dai tempi delle giovanili, e leader dello spogliatoio si è fatto portavoce della squadra: “In questo momento dobbiamo riflettere sul nostro dispiacere, dopo una partita in cui non siamo riusciti a raggiungere il risultato sperato. In un momento del genere l’assenza di supporto da parte di quello che dovrebbe essere il nostro leader ci fa male. Ci ha puntato il dito contro, incolpandoci pubblicamente per le nostre prestazioni. L’unione del gruppo deve essere governata da uno sforzo congiunto, e qualunque siano i problemi vanno risolti lealmente tra le mura dello spogliatoio.”

L’elenco dei giocatori sospesi dello Sporting Lisbona

Il presidente da parte sua, invece di calmare le acque ha tuonato con una dichiarazione in cui riferisce che tutti i giocatori coinvolti nella protesta sono sospesi. La lista è formata da 19(!) giocatori, oltre a Rui Patricio ci sono: William Carvalho, Coates, Coentrao, Gelson, Piccini, Acuna, Battaglia, Bryan Ruiz, Bruno Fernandes, Montero, Ristovski, Wendel, Rube Ribeiro, l’ex giallorosso Doumbia, Bruno Cesar, Podence, Palhinha e Leao. “Questi giocatori sono dei bambini viziati che credono di essere al di sopra di club e critiche. Devono abbassare la testa davanti alla disciplina delle istituzioni perché questa volta la pazienza è esaurita.” In questo karakiri lo Sporting Lisbona, prima di ricevere l’Atlètico giovedì, deve giocare contro il Paços de Ferreira, e mandando in campo la squadra primavera sarà molto difficile evitare quella che sarebbe la terza sconfitta consecutiva.