Squalificati dell’Ottava Giornata (Serie A 2016-17)

serie-a-infortunati-squalificati

Chi sono gli squalificati dell’ottava giornata di Serie A e che non giocheranno nella nona?

Il giudice sportivo Gian Paolo Tosel ha reso noti ufficialmente i nomi degli atleti squalificati in seguito ai provvedimenti disciplinari. Questi sono stati presi dalla classe arbitrale durante l’ottava giornata del girone d’andata della Serie A 2016-17. L’ottava giornata si è aperta con il big match del San Paolo tra Napoli e Roma, e si è chiusa con il match giocato lunedì scorso, tra Palermo e Torino.

Sanzioni ai giocatori: chi è stato penalizzato con più di una giornata?

Nessun giocatore è stato sanzionato con più di una giornata di squalifica. Questo nonostante siano stati due i giocatori ad essere stati espulsi. Un turno di stop va, infatti, ad Andrea Coda, giocatore del Pescara e a Darko Lazovic, giocatore del Genoa. Questo in virtù della “doppia ammonizione per comportamento scorretto nei confronti di un avversario”. L’unico ad aver rimediato un’ammonizione un po’ più sostanziosa, essendo diffidato, è Stephan Radu, giocatore della Lazio, costretto a saltare la prossima partita contro il Palermo.

Penalizzazioni allenatori: Juric squalificato per tre turni 

Punito severamente anche l’allenatore del Genoa, Ivan Juric, squalificato per tre turni (con ammenda di €5.000) perchè come riportato dal giudice sportivo: “al 38° del secondo tempo, nonostante fosse stato più volte richiamato durante la gara, manifestava platealmente dissenso nei confronti di una decisione arbitrale. Nonché, successivamente al provvedimento di allontanamento, tentava per due volte con fare minaccioso di entrare in contatto con il Direttore di gara. In entrambi i casi trattenuto da calciatori della propria squadra”.

Penalizzazioni societarie: Napoli e Genoa multati

Genoa e Napoli, invece, le società punite con un’ammenda dal giudice sportivo: €15.000 per i rossoblu perchè: “i suoi sostenitori, al 38° del secondo tempo, in occasione dell’allontanamento del proprio allenatore, ripetutamente lanciato monetine ed altri oggetti, tra le quali bevande che bagnavano l’Arbitro addizionale n.2. Nonché per aver lanciato monetine nei confronti di un Assistente senza colpirlo”; €5.000 per la società del Napoli: “perchè i tifosi, all’8° del secondo tempo, hanno lanciato nel recinto di giuoco bottigliette ”.